06 OTT 2004

CSM - Plenum del 6 ottobre 2004, seduta antimeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 34 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

All'ordine del giorno: 1) Ordine del giorno Speciale 2) Copertura posti 3) Rientro in ruolo del dr.

Sangermano alla Procura di Milano 4) Pratiche di Quinta Commissione 5) Il CSM nelle agenzie di stampa.

Registrazione audio di "CSM - Plenum del 6 ottobre 2004, seduta antimeridiana", registrato mercoledì 6 ottobre 2004 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 2 ore e 34 minuti.
  • Presidente e poi Aghina, Marotta e Buccico

    <em>Approvato</em> <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 9.56</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong> <strong>Ordine del giorno Speciale, sezione A</strong>
    0:00 Durata: 2 min 14 sec
  • Buccico e Arbasino, poi Aghina

    <em>Approvato</em> <strong>Ordine del giorno Speciale, sezione B</strong>
    0:02 Durata: 1 min 18 sec
  • Lo Voi, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche di Terza Commissione <strong>Copertura posti</strong> D.ri Giacobini e Gabriele a Napoli
    0:03 Durata: 1 min 11 sec
  • Lanfranco Maria Tenaglia (Unicost), relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Cossu a Perugia
    0:04 Durata: 29 sec
  • Lo Voi, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Minutoli a Reggio Calabria
    0:05 Durata: 32 sec
  • Tenaglia, relatore

    <em>Approvate</em> D.ssa Mirra a Roma; dr. Cambria a Roma; d.ssa Di Silvestre a Trieste
    0:05 Durata: 1 min 25 sec
  • Civinini, relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Silvestre a Venezia
    0:07 Durata: 38 sec
  • Lo Voi, relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa Magrini ad Alessandria
    0:07 Durata: 24 sec
  • Antonio Marotta (membro laico(UDC)), Vicepresidente della Terza Commissione

    <em>Approvata</em> Dr. Salcerini ad Arezzo
    0:08 Durata: 20 sec
  • Lo Voi, relatore

    <em>Approvate</em> Dr. Gibelli ad Asti; dr. Mazziotti a Torino; d.ssa Pirrelli a Bari
    0:08 Durata: 2 min 35 sec
  • Lo Voi, relatore, poi Fici illustra un emendamento

    <br>Pratiche varie <strong>Rientro in ruolo</strong> Dr. Sangermano alla Procura di Milano<br>Relazione
    0:11 Durata: 9 min 58 sec
  • Stabile, Meliadò, Marini e Tenaglia

    Discussione
    0:21 Durata: 28 min 24 sec
  • De Nunzio, Aghina e Salmè

    Seguito della discussione
    0:49 Durata: 11 min 48 sec
  • Fici, Stabile e il relatore; poi Aghina e De Nunzio sul rinvio: replica il relatore e poi il Presidente

    Voto sul rinvio di una settimana: <em>approvato</em> Repliche
    1:01 Durata: 19 min
  • Leonida Primicerio (Unicost), relatore

    <em>Rigetto dell'istanza</em><br>La seduta, segretata alle <strong>11.15</strong>, torna pubblica alle <strong>11.29</strong> D.ssa Mancini
    1:20 Durata: 1 min 8 sec
  • Buccico, relatore di maggioranza, poi Menditto, di minoranza

    <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Conferimento uffici semidirettivi</strong> Dr. Favi o dr. Macrì come Avvocato Generale presso la Corte di Appello di Catanzaro<br>Relazioni
    1:21 Durata: 2 min 36 sec
  • Marini e Mammone, quindi il relatore Buccico e Menditto

    Votazione per ballottaggio: <em>approvato il dr. Favi</em><br>La seduta, segretata alle <strong>11.47</strong>, torna pubblica alle <strong>11.55</strong> Discussione
    1:24 Durata: 15 min 42 sec
  • Giovanni Mammone (MI), Vicepresidente sella Sesta Commissione, relatore di maggioranza per Baglivo, poi Menditto, di minoranza per Ambrosini

    Un posto di Presidente di Sezione della Corte di Appello di Torino
    1:39 Durata: 13 min 32 sec
  • Stabile, Aghina, Buccico, Marini, De Nunzio e Primicario

    Discussione
    1:53 Durata: 27 min 30 sec
  • Mammone e poi Menditto, relatori; quindi De Nunzio per il ritorno in Commissione, replicano i relatori e di nuovo De Nunzio e Salvi per dichiarazione di voto. Stabile si esprime sul ritorno in Commissione. Al termine Salvi sull'ordine del giorno

    Voto sul ritorno in Commissione: <em>accolto</em><br>La seduta termina <strong>alle 12.51</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> GIUSTIZIA: CSM EUROPEO AL LAVORO, INCONTRI CON VERTICI UE<br>BERLINGUER, TUTELEREMO AUTONOMIA TOGHE E LAVOREREMO PER EFFICIENZA Roma, 6 ott. (Adnkronos) - Il Csm europeo muove i primi passi. Ieri e l'altroieri i vertici del neo-nato organismo, la 'Rete dei Consigli giudiziari d'Europa' costituita lo scorso maggio a Roma e presieduta dal consigliere laico del Csm italiano Luigi Berlinguer, hanno incontrato i rappresentanti delle istituzioni europee: dal presidente della Commissione Ue Romano Prodi al commissario italiano Rocco Buttiglione, oltre a rappresentanti del Consiglio d'Europa. Incontri, riferisce Berlinguer al rientro dalle trasferte a Strasburgo e a Bruxelles compiute assieme al segretario generale, che sono serviti a definire le direttrici lungo le quali la 'Rete' si muovera'. Obiettivo, tutelare l'autonomia e l'indipendenza della magistratura in Europa, evitando il ''riemergere di vocazioni autoritarie da parte del potere politico'' e favorendo i ''processi di democrazia'' in quei Paesi che ancora non fanno parte dell'Unione europea, come la Turchia. E avanzare proposte operative per far fronte al ''problema prioritario'', quello dell'efficienza del sistema giustizia. ''Sono stati -premette Berlinguer- i primi contatti della neonata Rete dei Consigli di giustizia d'Europa con alcune istituzioni europee. Il nostro proposito e' ora incontrare i rappresentanti dei Paesi europei ed approfondire gli aspetti con la Commissione Ue e il Consiglio d'Europa''. Due i punti ''principali'' dell'attivita' del Csm europeo discussi negli incontri con Prodi e Buttiglione. ''Garantire l'autonomia e l'indipendenza della magistratura nell'Europa dei 25, ma soprattutto -spiega il presidente- nei Paesi che ancora non fanno parte della Ue e dove ci sono seri problemi per l'indipendenza della magistratura, legati al passato, alla mancanza di organi di autogoverno e alla inadeguatezza delle strutture. Il nostro impegno e' favorire i processi di democrazia in questi Paesi, senza dimenticare che esistono altri problemi per l'autonomia e l'indipendenza della magistratura anche nel cuore della vecchia Europa''. ''Abbiamo convenuto -riferisce ancora Berlinguer- che l'esistenza della Rete puo' favorire lo sforzo che gli organi di autogoverno fanno nell'Europa occidentale per evitare cadute di indipendenza e il riemergere in alcuni Paesi di vocazioni autoritarie del potere politico rispetto alla magistratura''.Negli incontri con i rappresentanti del governo d'Europa, spiega sempre il presidente del Csm europeo, i riflettori si sono accesi anche sul ''problema dell'efficienza dei sistemi giudiziari, a cominciare dall'eccessiva durata delle procedure''. ''Abbiamo constatato -afferma Berlinguer- che il problema, che in Italia ha raggiunto dimensioni drammatiche, e' di tutti i Paesi europei. Sarebbe provinciale pensare che fosse soltanto nostro''. Un problema al quale il Csm europeo ''si propone di dare assoluta priorita' in ogni Paese d'Europa'', assicura Berlinguer, avanzando ''proposte di misure da adottare sia a livello legislativo, sia a livello organizzativo e di avvocatura, e nella formazione culturale dei diversi operatori''. La 'Rete' collaborera' anche all'elaborazione di un documento sull'eccessiva lunghezza dei tempi della giustizia che il Consiglio d'Europa sta preparando: ''Ci adopereremo presso i singoli Paesi perche' le indicazioni di quel documento possano essere tradotte in impegni operativi per accorciare i tempi'', conclude Berlinguer. Repliche
    2:20 Durata: 13 min 57 sec