16 DIC 2004

CSM - Plenum del 16 dicembre 2004, seduta pomeridiana

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 38 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "CSM - Plenum del 16 dicembre 2004, seduta pomeridiana", registrato giovedì 16 dicembre 2004 alle 00:00.

La registrazione video ha una durata di 2 ore e 38 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Presidente sul rinvio alle Camere del ddl sulla riforma dell'ordinamento giudiziario

    <strong>Indice</strong><br>La seduta ha inizio <strong>alle 15.35</strong><br>Presidenza del vicepresidente <strong>Virginio Rognoni</strong>
    0:01 Durata: 23 sec
  • Edizione integrale

    <strong>All'ordine del giorno: 1) Copertura posti 2) Nomina del Direttore dell'Ufficio Studi 3) Risoluzione di molti Consiglieri togati sui fatti di Montecitorio del 14 scorso: il caso Papalia 4) Pratiche di Settima Commissione 5) Pratiche urgenti 6) Il CSM nelle agenzie di stampa</strong>
    0:01 Durata: 1 ora 19 min
  • Presidente e poi Menditto per un rinvio, Aghina, di nuovo Menditto, Buccico, Fici e De Nunzio, poi Lo Voi, Primicerio, Meliadò, De Nunzio e Mammone: il Presidente riassume la discussione

    Voto sul rinvio: <em>respinto</em> <br>Pratiche di Quinta Commissione <strong>Copertura posti</strong> D.ri Mancinelli o Vallescura o Caiazzo per 2 posti a Milano
    0:01 Durata: 22 min 10 sec
  • Buccico, relatore di maggioranza e Fici e De Nunzio, relatori di minoranza per la d.ssa Vallescura

    Seguito del dibattito dei relatori sul prosieguo della trattazione della pratica
    0:23 Durata: 1 min 11 sec
  • Lo Voi chiede il ritorno in Commissione

    Voto sul ritorno in Commissione: <em>approvato</em> Discussione
    0:24 Durata: 4 min 15 sec
  • Presidente e poi Stabile

    <em>Approvata</em> <br>Si riprende la trattazione di una pratica del Comitato di Presidenza <strong>Nomina del Direttore dell'Ufficio Studi</strong>
    0:28 Durata: 2 min
  • Presidente legge gli emendamenti: poi Marotta illustra gli emendamenti, intervengono Salvi, De Nunzio, Aghina, Berlinguer, Di Federico, Mammone e Menditto

    Pratica urgente del pomeriggio precedente <strong>Risoluzione di molti Consiglieri togati sui fatti di Montecitorio del 14 scorso: il caso Papalia</strong> 3 emendamenti di Marotta, Buccico e Spangher
    0:30 Durata: 19 min 49 sec
  • Presidente, poi dichiarazioni di voto sulla proposta emendata: Buccico

    Voto sul primo emendamento: <em>respinto</em><br>Voto sul secondo emendamento: <em>approvato</em><br>Voto sul terzo emendamento: <em>approvato</em><br>Voto sulla proposta così emendata: <em>approvata</em> Procedura di voto sugli emendamenti
    0:50 Durata: 3 min 12 sec
  • Arbasino, relatore

    <em>Non accolta</em> <br>Pratiche di Settima Commissione <strong>Applicazioni extradistrettuali</strong> D.ssa Perna a Napoli
    0:54 Durata: 1 min 14 sec
  • Arbasino, relatore

    <em>Non approvazione</em> <strong>Formazione delle tabelle di organizzazione, per il biennio 2002-2003, del Tribunale di Rossano</strong>
    0:55 Durata: 1 min 1 sec
  • Presidente e poi Lo Voi

    <em>Posposte</em> <strong>Formazione delle tabelle di organizzazione, per il biennio 2002-2003, del Tribunale di Sorveglianza di Messina</strong> Due pratiche
    0:56 Durata: 48 sec
  • Giuseppe Di Federico (membro laico(FI)), Vicepresidente della Settima Commissione, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Designazione dei Consiglieri di Cassazione componenti del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche per il 2005/09</strong>
    0:57 Durata: 1 min 21 sec
  • Presidente e poi Di Federico, relatore, poi Buccico per un rinvio, poi il Presidente e il relatore

    <em>Rinviata</em> <strong>Applicazioni extradistrettuali</strong> D.ssa Orlando a Catanzaro
    0:58 Durata: 2 min 6 sec
  • Di Federico, relatore

    <em>Approvata</em> D.ssa Carotenuto a Messina
    1:00 Durata: 33 sec
  • Francesco Menditto (MD), relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Criteri di organizzazione, per il biennio 2002-2003, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto</strong>
    1:01 Durata: 30 sec
  • Menditto, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Proposta organizzativa, per il biennio 2004-2005, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto</strong>
    1:01 Durata: 26 sec
  • Menditto, relatore

    <em>Approvata</em> <strong>Designazione dei Consiglieri di Cassazione componenti del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche per il 2005/09</strong>
    1:01 Durata: 22 sec
  • Arbasino, relatore sulla d.ssa Carotenuto, poi relaziona sull'applicazione extradistrettuale del dr. Pompa

    <em>Approvata</em> Dr. Pompa a Parma
    1:02 Durata: 2 min 2 sec
  • Lanfranco Maria Tenaglia (Unicost), relatore, poi Buccico, Lo Voi, Arbasino, Salvi e il relatore

    <em>Approvata</em> Dr. Mastroeni a Palmi
    1:04 Durata: 6 min 10 sec
  • Presidente e poi Aghina e Ventura Sarno, relatore, poi Riello per un errore materiale

    <em>Approvate in blocco</em> oltre ad un emendamento per la d.ssa Iorio <br>Pratiche di Ottava Commissione
    1:10 Durata: 3 min 47 sec
  • Di Federico sulle pratiche precedente sul Tribunale di Sorveglianza di Messina

    <em>Approvate</em>
    1:14 Durata: 2 min 50 sec
  • Presidente e poi Lo Voi, relatore

    <em>Approvata</em> <br>Pratiche urgenti di oggi <strong>Copertura posti</strong> Dr. Ingianni a Napoli
    1:17 Durata: 1 min 4 sec
  • Presidente e poi Salvi, relatore

    <em>Approvata</em><br>La seduta termina <strong>alle 16.54</strong> <strong>Il CSM nelle agenzie di stampa</strong> CONSULTA: PROTESTA LEGA AULA,SEDUTA SOSPESA,CAPARINI ESPULSO (ANSA) - ROMA, 14 DIC - Seduta sospesa ed espulsione per l'esponente del Carroccio, Davide Caparini dopo che la Lega aveva inscenato nell'aula di Montecitorio, durante le procedure di voto per l'elezione dei giudici costituzionali, una manifestazione contro il pm Guido Papalia che, la scorsa settimana a Verona, aveva chiesto e ottenuto la condanna di alcuni esponenti leghisti per istigazione al razzismo. PROTESTA LEGA: PAPALIA, COSE CHE SI COMMENTANO DA SOLE (ANSA) - VERONA, 14 DIC - ''Nessun commento. Sono cose che si commentano da sole''. E' lapidaria la dichiarazione del Pm di Verona Guido Papalia in merito all'iniziativa della Lega in aula a Montecitorio nei suoi confronti. La protesta aveva preso avvio con l'esposizione di un cartello con la scritta ''Papalia razzista'' da parte del vicepresidente del Carroccio Federico Bricolo, durante le procedure di voto per l'elezione dei giudici costituzionali. GIUSTIZIA: CSM, INACCETTABILI INVETTIVE A PAPALIA <br>TOGATI E LAICI PRESENTANO RISOLUZIONE URGENTE A PLENUM (ANSA) - ROMA, 15 DIC - ''Le invettive nei confronti del dott. Papalia, e dell'ufficio di Procura da lui diretto sono inaccettabili ed esigono che il Csm intervenga a tutela del prestigio del magistrato coinvolto, dell'ufficio giudiziario da lui diretto e piu' in generale della credibilita' dell' istituzione giudiziaria''. E' quanto scrivono tutti i consiglieri togati e i laici del centro-sinistra in una proposta di risoluzione che hanno presentato al plenum del Csm e che chiedono di discutere con procedura d'urgenza. CSM: ANCHE LAICI CDL CONDANNANO INVETTIVE LEGA A PAPALIA <br>RISOLUZIONE PASSA IN PLENUM CON LORO VOTO (ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il plenum del Csm ha condannato all' unanimita' l'attacco rivolto da alcuni parlamentari della Lega al procuratore di Verona Guido Papalia, con l'esibizione di cartelli che definivano il magistrato ''razzista e nazista'', durante le votazioni alla Camera per l' elezione di due giudici costituzionali. La risoluzione - proposta ieri da tutti i togati e dai laici di centro-sinsitra, e che parla di ''inaccettabili invettive'' - e' passata oggi anche con il si' di tre consiglieri della Cdl. Un altro di loro, Giuseppe Di Federico (Fi), pur condividendo il contenuto del documento, al momento del voto ha lasciato l'aula ritenendo che il caso fosse stato gia' chiuso con le dichiarazioni di deplorazione dell'accaduto del presidente della Camera Casini. I laici del Polo hanno votato a favore del documento, dopo che dal testo, a seguito di un loro emendamento, e' stato cancellato ogni riferimento al ministro della Giustizia, che era stato chiamato in causa dai togati e dai laici di centro-sinistra sia per aver definito l'esibizione dei cartelli in aula ''una libera espressione dal pensiero parlamentare'', sia per aver espresso solidarieta' ai leghisti condannati a Verona per incitamento alla discriminazione e all'odio razziale subito dopo la sentenza che aveva accolto le richieste di Papalia. Nella risoluzione sempre su richiesta dei laici del centro-destra e' stato aggiunto un passaggio in cui si prende atto dell' ''iniziativa immediata e esaustiva del presidente della Camera''. Nel documento approvato, il plenum sottolinea che gli aggettivi usati dalla Lega nei confronti di Papalia sono ''inaccettabili'' perche' ''di valenza obiettivamente offensiva''. Di qui l'esigenza che ''il Csm intervenga'' non solo ''a tutela del prestigio del magistrato coinvolto e dell' ufficio giudiziario da lui diretto'', ma ''piu' in generale della credibilita' dell'istituzione giudiziaria''. Quegli ''attacchi offensivi'' infatti, secondo il Csm, ''hanno avuto di mira l'intera funzione giudiziaria, inquirente e giudicante'', visto che sono avvenuti ''dopo la pronuncia di una sentenza'' . E ''la particolare gravita' dell' accaduto - sottolineano i consiglieri - e' acuita dal fatto che gli autori delle offese siano alti rappresentanti delle Istituzioni'': una circostanza che ''espone a serio rischio il mantenimento della necessaria fiducia dei cittadini nella giurisdizione''. Il Csm ''non mette in dubbio che l'attivita' giudiziaria possa essere oggetto di critiche e che la critica dell'operato dei pubblici poteri, ivi compreso l'ordine giudiziario, rientri nell'esercizio della liberta' di manifestazione del pensiero di ogni individuo e sia al contempo espressione del mandato parlamentare''. Ma, ribadisce il plenum di Palazzo dei marescialli, ''alla legittima espressione del diritto di critica, anche parlamentare, e' del tutto estraneo l' uso di frasi capaci solo di sortire effetti delegittimanti per l' istituzione giudiziaria''. <br>Pratica urgente di Quarta Commissione <strong>Relazione alla Circolare sull'acquisizione dei provvedimenti a campione</strong>
    1:18 Durata: 1 min 57 sec