12 DIC 2005

L'ora di Austerlitz. Intervista a Lelio Lagorio

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 40 min 45 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma 12 dicembre 2005 - L’ora di Austerlitz è un tempo, il tempo in cui l’Italia conquista un posto di primo piano nella politica mondiale e riscopre l’orgoglio nazionale.

Sono i primi anni Ottanta.

L'ex ministro della Difesa lelio Lagorio ripercorre, in questo libro che rievoca nel titolo la più grande battaglia napoleonica, i momenti più rilevanti con una impostazione totalmente nuova.

In questo rapporto Lagorio, infatti, le forze armate appaiono in una luce del tutto insolita per la pubblicistica italiana; gli uomini della Difesa sono qui protagonisti attivi della svolta che mutò il
Paese alla vigilia del tramonto della Prima Repubblica.

Questa è dunque una storia eccezionale perché mai raccontata in questo modo di alcuni anni cruciali della nostra vita nazionale visti e vissuti da una postazione di rilievo straordinario.

Il libro si conclude con un avviso ammonitore alla politica di oggi.

Molte cose sono cadute - scrive l’Autore - ma Austerlitz è sempre possibile, non è soltanto una vittoria del passato.

L’illustre scrittore Enzo Bettiza, dopo aver letto il manoscritto di Lagorio, ha voluto dettarne la prefazione.

È uno spaccato - scrive - di anni di fuoco, crisi, ristrutturazioni e revisioni; è un rapporto che ci fa capire quanto l’Italia con la sua politica indipendentista ma radicata nell’Occidente abbia contato quale protagonista di prima fila in un momento risolutivo della storia del mondo.

Abbiamo parlato del libro L'ora di Austerlitz (Edizioni Polistampa) con l'autore Lelio Lagorio.

Ecco cosa ci ha raccontato sulla politica di Difesa italiana tra il 1980 e il 1983.

leggi tutto

riduci