02 GEN 2002

Pannella: Non esiste il "diritto-dovere di consigliare" di Ciampi

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 10 min 9 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Secondo il leader radicale è di Ciampi "l'ultima clamorosa novità istituzionale di questa Repubblica alle vongole"Roma, 2 e 3 gennaio 2002 - Marco Pannella, in un intervento a Radio Radicale, ha criticato il "diritto-dovere di consigliare" a cui si è richiamato il presidente della Repubblica Ciampi nel suo messaggio di fine anno agli italiani."Mi pare - ha affermato il leader radicale - che nessuno abbia notato nei vari commenti di oggi che il Presidente Ciampi ha in realtà annunciato una clamorosa novità istituzionale: quella in base alla quale il Presidente ritiene di avere, cito, il 'diritto-dovere di consigliare'.

Nessuno ha niente da dire?"."Non ci sarebbe bisogno di commenti, in una normale democrazia.

Intanto viene da chiedersi: chi sarebbe il titolare passivo di questo diritto-dovere del Presidente? Di certo - ha osservato Pannella - se il Presidente ha il diritto dovere di consigliare ha conseguentemente il dovere di farsi ascoltare, anche se solo per un 'consiglio'"."E' l'ultima clamorosa novità istituzionale di questa Repubblica alle vongole".

"Secondo tale affermazione - ha spiegato Pannella - un presidente della repubblica avrebbe l'obbligo, perché un 'dovere' si adempie, di consigliare chi gli pare, come e quando gli pare, in totale negazione con la Costituzione italiana"."So benissimo che poi, a qualsiasi imbecillità o a qualsiasi arbitrio, a qualsiasi violazione formale o sostanziale, si trova subito il grande corpo dei costituzionalisti italiani (con poche eccezioni) che accorre a spiegare che magari nel 1950 sul diritto di esternazione c'è un precedente...

Tutte balle"."Trovo - ha aggiunto - che sarebbe interessante sentire quei giuristi torinesi che si sono baloccati con la balla del diritto mite.

La verità è che questa è una Repubblica alle vongole sul piano del diritto, e il Presidente, ottimo nonno, galantuomo, che ci racconta le balle di un vecchio zio che ci dice qualsiasi cosa, e noi ce la beviamo"."Oggi - ha concluso - andrò a trovare Adriano Sofri, carcerato da questo Stato e da questi garanti del diritto, da questa giurisdizione italiana".

leggi tutto

riduci

  • Intervento di Pannella del 3 gennaio

    <p>Dall'Archivio multimediale<br><strong>Il messaggio di fine anno del presidente Ciampi</strong>
    0:00 Durata: 10 min 9 sec