14 GEN 2002

CDU: Intervista Filodiretto con Rocco Buttiglione, ministro politiche comunitarie

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 44 min 27 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Buttiglione contrario a dimissioni di Berlusconi anche se condannato in primo grado, non esclude una sua candidatura agli Esteri, accusa 'certa sinistra' di sentirsi il 'partito dei sani' contro le altre parti malate del paeseRoma, 14 gennaio 2002 - Intervista Filodiretto al ministro per le Politiche comunitarie e segretario del Cdu Rocco Buttiglione a Radio Radicale, a cura di Roberto Iezzi.Buttiglione non crede che Berlusconi si debba dimettere anche se subisse una condanna in primo grado nel processo Sme: perché vige "la presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio" e perché "riscontriamo contro il premier una persecuzione giudiziaria"."Sembra - ha aggiunto - che condannare Berlusconi sia per Borrelli un punto d'onore, una soddisfazione prima di andare in pensione".Per quanto riguarda la sostituzione di Ruggiero alla Farnesina, il ministro ha affermato di non avere nessuna obiezione di principio alla candidatura di Fini, ma non esclude che possa venir fuori anche il suo nome: "Io agli Esteri? Perche' no? Se non ci sono obiezioni di principio nei riguardi di Fini, in una discussione tra i possibili nomi può entrare anche il mio.

Non perseguiamo questo obiettivo politico, ma sarebbe sciocco se qualcuno pensasse che non potremmo ricoprire questo ruolo".Buttiglione si è detto preoccupato dell'atteggiamento di alcune parti della sinistra contro la maggioranza: "Si sentono il 'partito dei sani' contro il resto del paese malato.

Non riconoscono nell'avversario politico nemmeno la buona fede".

leggi tutto

riduci