25 GEN 2002

Afghnistan: Conferenza stampa Kharzai-Annan

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 22 min 10 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Annan 'incoraggiato' dalla sua visita a Kabul, mentre Karzai annuncia i nomi dei 21 componenti della Commissione incaricata di convocare la Loya GirgaAnnan incontra le studentesse di KabulKabul, 25 gennaio 2002 - Il segretario generale dell'Onu Kofi Annan è arrivato oggi a Kabul dove ha dapprima visitato la scuola femminile Zarghoona e, rivolgendosi alle studentesse, di età dai 12 ai 17 anni, ha affermato: "E' molto importante che siate tornate a scuola.

Ubbidite ai vostri professori".Dopo aver incontrato i professori si è intrattenuto con le ragazze sedute in gruppi all'interno di un
grande capannone.

Molte avevano dei cartelli con la scritta "vogliamo la pace" e ai giornalisti hanno detto di desiderare "un futuro senza più burqa", ma prima di uscire dalla scuola in strada tutte quante lo hanno indossato.La Commissione che deciderà sui partecipanti alla Loya GirgaPiù tardi Annan ha avuto un incontro con il premier ad interim Hamid Karzai, a cui è seguita una conferenza stampa congiunta in cui ha dichiarato di essere rimasto "incoraggiato" dalla sua visita di un giorno a Kabul: "Mi sembra un buon inizio, ma c'è ancora molto da fare".Il primo ministro ad interim afghano Hamid Karzai ha annunciato ai giornalisti i nomi dei 21 componenti della Commissione che dovrà scegliere i partecipanti alla Loya Girga, il Consiglio tribale, previsto in luglio, incaricato di nominare un nuovo governo ad interim che dovrà portare alle elezioni democratiche fra due anni."Conosco solo quattro dei membri - ha detto Karzai sulla Commissione - e questo è una garanzia che la Commissione è buona e giusta".

La Commissione è stata indicata dall'inviato speciale Onu per l'Afghanistan Lakhdar Brahimi, "che - ha fatto notare Kofi Annan - ha dovuto scegliere tra 200 nomi, è stato difficile e sappiamo che non tutti saranno felici del risultato".Se necessario forza internazionale di pace fuori KabulKarzai inoltre non ha escluso la presenza di soldati della forza di pace internazionale in altre parti dell'Afghanistan, fuori dalla capitale Kabul: "Se fosse necessario, li avremo".Il premier ha negato che ci siano stati scontri nel sud dell'Afghanistan tra signori della guerra: "Non ci sono scontri, solo schermaglie senza alcun significato politico, e queste ci saranno a lungo".

leggi tutto

riduci