30 SET 2002

Nato: Dal Dialogo alla Partnership. La sicurezza nel Mediterraneo e la Nato: prospettive future (pomeriggio)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 32 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 30 settembre 2002 - E' proseguito nel pomeriggio il dibattito sul tema "Dal Dialogo alla Partnership.

La sicurezza nel Mediterraneo e la Nato: prospettive future", organizzato dalla delegazione parlamentare italiana alla Nato.

Sono intervenuti numerosi rappresentanti dei paesi europei della Nato e dei paesi arabi del Nord Africa, che si affacciano sul Mediterraneo.La giornata voleva essere un momento di confronto tra i paesi europei della Nato e le altre realtà del Mediterraneo con l'obbiettivo di migliorare le relazioni, per la sicurezza comune, la stabilità, la prosperità di
tutti."La Nato può dare il suo contributo ad avvicinare le sponde" del Mediterraneo, ad affrontare i "problemi di comunicazioni", ha affermato nel suo intervento conclusivo Giovanni Forcieri, presidente della delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare della Nato."Ci sono differenze economiche, ma in un mondo sempre più interdipendente sono destinate ad attenuarsi, e potremo realizzare una forte comunità prospera di civiltà, di cultura e di pace nell'area mediterranea".Con questo seminario, "volevamo far si che Praga - ha spiegato Forcieri - non si esaurisse solo nei problemi dell'allargamento ad est, ma che anche gli aspetti e la problemiticità del Mediterraneo ne facessero parte".In questo senso, Forcieri ha notato "un segno positivo nelle risposte di Lord Robertson, quando ha detto che 'il dialogo nel Mediterraneo è una priorità dell'agenda della Nato e Praga è un'occasione per rafforzare i rapporti dell'alleanza con i paesi del Mediterraneo".

leggi tutto

riduci

  • Senatore del Marocco

    <br>Indice degli interventi
    0:00 Durata: 7 min 53 sec
  • Ambasciatore Egitto presso il Belgio

    0:07 Durata: 10 min 45 sec
  • Rappresentante permanente della Polonia presso il Consiglio atlantico

    0:18 Durata: 13 min 8 sec
  • Ambasciatrice della missione del Marocco presso l'Ue

    0:31 Durata: 9 min 52 sec
  • Mario Palombo, senatore vicepresidente assemblea parlamentare Nato

    0:41 Durata: 4 min 49 sec
  • Parlamentare Consiglio della Nazione dell'Algeria

    0:46 Durata: 6 min 44 sec
  • Rappresentante permanente della Turchia presso il Consiglio atlantico

    0:53 Durata: 6 min 41 sec
  • Parlamentare dell'Assemblea del popolo dell'Egitto

    0:59 Durata: 5 min 23 sec
  • Ivo Palmerini, controammiraglio riserva Forze armate italiane

    1:05 Durata: 3 min 43 sec
  • Ambasciatore Algeria presso l'Ue

    1:08 Durata: 10 min 34 sec
  • Fulvio Gubetti, delegazione parlamentare italiana alla Nato

    1:19 Durata: 6 min
  • Ambasciatore del Belgio presso la Nato

    1:25 Durata: 7 min 17 sec
  • Membro della delegazione parlamentare francese alla Nato

    1:32 Durata: 2 min 47 sec
  • Parlamentare Tunisia

    1:35 Durata: 3 min 32 sec
  • Ambasciatore vicerappresentante permanente dell'Ungheria presso il Consiglio atlantico

    1:39 Durata: 9 min 34 sec
  • Presidente Affari Esteri del Parlamento egiziano

    1:48 Durata: 5 min 40 sec
  • Paolo Ricciotti, vicepresidente delegazione italiana

    1:54 Durata: 2 min 34 sec
  • Aly Moneim Said, direttore Studi strategici e politici del Cairo

    <br>Repliche dei relatori
    1:57 Durata: 11 min 36 sec
  • Aliboni Roberto, vicepresidente dell'Istituto Affari internazionali di Roma

    2:08 Durata: 9 min 22 sec
  • Giovanni Forcieri, presidente della delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare della Nato, conclusioni

    2:18 Durata: 15 min 4 sec