11 DIC 2002

Stop Fgm: Emma Bonino fa un bilancio della prima giornata di conferenza

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 min 35 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

David Carretta ha intervistato per Radio Radicale Emma Bonino, per fare un bliancio della prima giornata della conferenza internazionale «Stop alle mutilazioni genitali femminili».

La Bonino è stata sorpresa positivamente dalla qualità degli interventi, "una delle prime volte in cui ho sentito la comunanza di intenti tra i gruppi africani, che vedono le mutilazioni come violazioni dei diritti umani, e per molti sono posizioni coraggiose".Per impedire questa terribile pratica "una legge di proibizione non è sufficiente di per sé, ma - ha aggiunto - con le sinergie che si stanno creando la
conferenza rappresenta un salto di qualità nell'ambizione politica dei partecipanti".

I 5 anni di scadenza per fermare le mutilazioni che si sono dati i partecipanti alla Bonino sembrano "pochi per una pratica millenaria", ma l'esigenza di accelerare "emerge da parte loro, ed è una grande sorpresa positiva".Quello delle mutilazioni "non è un unico problema, e più che simbolico è un conglomerato di problemi come la sessualità, l'utilizzo della religone, e non si risolve se non in un ambiente di dibattito democratico: poter dibattere con delle organizzazioni è già mezza vittoria, la democrazia è l'ambiente che consente questo tipo di battaglie", che a loro volta sono "un altro passo verso società più aperte e democratiche".

leggi tutto

riduci