04 FEB 2003

Indultino: Dichiarazioni di Capezzone, D'Elia, Bernardini subito dopo il voto della Camera

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 9 min 2 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 3 febbraio 2003 - Subito dopo il voto con cui la Camera ha approvato il provvedimento di clemenza di sospensione della pena denominato 'indultino', Daniele Capezzone, segretario di Radicali italiani, Sergio D'Elia, presidente di 'Nessuno tocchi Caino', e Rita Bernardini, presidente del partito, hanno rilasciato alcune dichiarazioni a commento raccolte da Alessio Falconio per Radio Radicale."Questa è davvero una bella serata non solo per i Radicali e per i detenuti, ma anche per il Parlamento e per tutti gli italiani", ha esordito Capezzone, soddisfatto di "una vittoria parziale che porta il segno della tradizione delle vittorie civili e non violente radicali e pannelliane, vittorie in cui non ci sono sconfitti e in cui nessuno può sentirsi ricattato".Tuttavia, ha avvertito, si tratta di "un primo parziale risultato, ancora fragile, ancora da difendere, ma stiamo cominciando a vincere".

"Ora il nostro sciopero della fame continua per ottenere tempi certi anche al Senato.

Un abbraccio - ha aggiunto - ai detenuti che ci hanno sostenuto e che hanno deciso con noi di portare avanti questa azione".

leggi tutto

riduci