10 FEB 2003

Difesa: Italia-Russia, incontro Martino-Ivanov

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 19 min 36 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 10 febbraio 2003 - Il ministro della Difesa Antonio Martino ha tenuto oggi una conferenza stampa congiunta con il ministro della Difesa russo Sergei Ivanov, al termine dei colloqui bilaterali che i due hanno svolto stamani.Tema centrale della discussione, e anche dell'incontro con la stampa, è stata la crisi irachena.

Martino ha definito il "cosiddetto piano franco-tedesco" "confuso", mentre in questo momento "è essenziale che la comunità internazionale sia compatta, senza dividersi" per far rispettare a Saddam la risoluzione Onu.Il ministro italiano ha espresso il suo parere anche
sul dibattito interno alla Nato per quanto riguarda la difesa della Turchia in caso di attacco all'Iraq: "Il problema" ha spiegato, "è quando si dovrebbe fare il piano di difesa della Nato per la Turchia.

17 paesi su 19 ritengono che vada fatto prima di un eventuale attacco all'Iraq.

Anch'io sono di questo parere".Martino ha infine mostrato apprezzamento per la proposta di Pannella «Iraq libero», ma ha anche espresso il suo scetticismo circa il successo dell'iniziativa.

La proposta è "condivisa, ma già sperimentata senza successo dalle diplomazie di diversi paesi.

Se pubblicizzata - ha aggiunto - avrebbe avuto più di 10 milioni di firme, ma manca quella più importante, quella di Saddam Hussein"Da parte sua, il ministro della Difesa russo ha sottolineato che la crisi irachena va risolta esclusivamente in ambito Onu.

Per la Russia l'unica autorità sono gli ispettori Onu investiti del loro ruolo dalla comunità internazionale.

Mosca vedrebbe dunque con favore un prolungamento della loro missione in Iraq..

leggi tutto

riduci