09 LUG 2003

Fecondazione assistita: Staffetta oratoria davanti al Senato

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 ore 11 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 9 luglio 2003 - Mentre era in corso di svolgimento (in Commissione al Senato) la discussione sul DDL riguardante la Fecondazione medicalmente assistita, l'Associazione Luca Coscioni, Radicali Italiani, le Associazioni 'Madre Provetta', 'Mammeonline', 'Cerco un bimbo', 'Radicaliroma' e la Federazione Giovanile Repubblicana hanno organizzato dalle 15 alle 20, una staffetta oratoria davanti al Senato.«Quello che si svolge presso la Commissione Sanità del Senato è un dibattito – affermano i promotori – che si sviluppa nel più completo disinteresse dei mass media che avallano così la scelta del Presidente della Commissione Sanità di negare la registrazione delle sedute richiesta da Radio Radicale.

Una sorte diversa è toccata, invece, alle parole che il Papa ha pronunciato il 22 maggio, quando ha sollecitato la rapida approvazione di questa pessima legge: l'opinione del Pontefice è stata trasmessa a reti unificate da tutti i TG e pubblicata su tutti i giornali che hanno dato altrettanto spazio all'immediato accodarsi della classe politica che si è affrettata a garantire un 'iter blindato' del provvedimento affinché sia approvato così com'è – cioè come vuole il Vaticano - senza tornare per una seconda lettura a Montecitorio.Intanto, oltre 1.600 scienziati, ricercatori e accademici hanno sottoscritto l'appello di Luca Coscioni ai Parlamentari affinché le leggi italiane non siano subordinate a diktat ideologici come quelli che, sulla fecondazione assistita, vorrebbe imporre il Vaticano negando i diritti delle coppie sterili, e la libertà di ricerca scientifica, mortificata dall'impossibilità di utilizzo a fini di ricerca e di cura delle cellule staminali ricavate dagli embrioni soprannumerari».

leggi tutto

riduci