03 NOV 2003

Filodiretto con Alfonso Pecoraro Scanio (Verdi)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 43 min 15 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 3 novembre 2003 - Ospite del consueto filodiretto del lunedì ai microfoni di Radio Radicale è il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio.

Pecoraro Scanio ha duramente criticato la posizione assunta dal presidente del Senato dopo l'assoluzione del senatore Andreotti, definendo la lettera di Pera come un «errore gravissimo», in cui «ha prevalso in modo assolutamente negativo il ruolo di rappresentate di Forza Italia su quello di presidente del Senato».

Mentre il presidente della Camera Casini «ha mantenuto un profilo istituzionale, - ha osservato - quello del Senato ha sbracato
con un attacco alla magistratura».

Una cosa «brutta», ha detto, «la campagna di linciaggio nei confronti di Violante».

Il leader dei Verdi ha poi indicato tre priorità per l'Ulivo: un programma, l'unità, e infine il leader.

«Romano Prodi è il leader naturale dell'Ulivo, ma per vincere occorre innanzitutto essere uniti e individuare un programma comune».

Se «Prodi non accettasse o fosse rieletto presidente della Commissione Ue, il centrosinistra se unito può vincere anche con un altro leader».

Ma «ad oggi - ha aggiunto - non vedo un altro motivo per non avere Prodi come candidato premier».

leggi tutto

riduci