28 NOV 2004

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 4 ore 2 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 28 novembre 2004 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 4 ore e 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Massimo Bordin, sommario degli argomenti

    Indice
    0:00 Durata: 1 min 52 sec
  • Audiovideo completo

    Roma, 28 novembre 2004 -
    0:00 Durata: 2 ore 1 min
  • La vittoria del referendum (66% di SI) per la ricerca sulle cellule staminali in Svizzera: «Meglio regolamentare che proibire»

    Collegamento con Marisa Iaconi, biologa cellulare Università di Ginevra, del Comitato promotore del Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica: «Ricerca sì, ma con legislazione e direttive chiare». Dialogo tra scienza e società, tra scienza e politica. L'atteggiamento delle chiese.<br>Pannella: «Il cammino, non della liberalizzazione selvaggia, ma della regolamentazione e della legalizzazione».<p><em>Gli svizzeri hanno votato a larga maggioranza (il 66,4 per cento) a favore della legge che autorizza la ricerca sulle cellule staminali embrionali. Nessun cantone si è schierato contro. La legge, promossa dal governo e dalla maggioranza del Parlamento nel 2003 per disciplinare le condizioni per la produzione e la ricerca relative alle cellule staminali umane a partire da embrioni soprannumerari, era stata contestata da vari comitati che hanno promosso il referendum.</em>
    0:01 Durata: 13 min 14 sec
  • La Turchia nell'Unione europea

    Le difficoltà e l'entusiasmo dei turchi.
    0:15 Durata: 7 min 8 sec
  • Dopo la California, anche la Svizzera

    Libertà di ricerca sulle cellule staminali «battaglia difficile da capire per delle oligarchie politiche». L'esprimento svizzero sulle droghe.
    0:22 Durata: 2 min 27 sec
  • Il pericolo di un "NI" dell'Europa alla Turchia e la proposta Israele nell'Ue

    L'85% dei cittadini israeliani favorevoli all'adesione. Classe dirigente israeliana europea per il distacco dalla sua opinione pubblica.
    0:24 Durata: 5 min 37 sec
  • I colloqui radicali a Bruxelles (6, 7, 8 dicembre): Turchia e "Laicità e religioni nell'Ue"

    Manifestazione radicale riservata soprattutto alla parola di religiosità. I relatori previsti. "Lo scisma sommerso", di Pietro Prini. La «condizione di sofferenza della libertà del cattolico» potrà costituire un'occasione di riflessione per tutti. «La religiosità ha bisogno del connotato radicalmente laico per affermare se stessa e cessare di essere l'alibi per l'affermarsi di poteri mondani». La secolarizzazione non è «de-religiosità».
    0:30 Durata: 20 min 47 sec
  • La campagna di iscrizioni. Superati i 700 iscritti a Radicali Italiani

    0:51 Durata: 4 min 25 sec
  • La crisi politica in Ucraina. Cresce la possibilità d'uso delle «armi di attrazione di massa»?

    Le «possibilità storiche di liberazioni nonviolente» dalle dittature crescono. Guerra non necessaria per l'Iraq. Il caso di Cuba. Un'arma di attrazione di massa che l'America non riesce a produrre. Scelta nonviolenta si dimostra produttiva. Classi dirigenti e attenzione internazionale adeguate a gestire i passaggi. Se l'Unione europea nasce su «fondamenta democratiche e laiche», e non su nozioni geografiche, l'Europa sarà il «nuovo centro storico della espansione e radicamento della tecnologia democratica». «La speranza dell'Europa risiede in chi vuole divenire Europa».
    0:55 Durata: 12 min 16 sec
  • La risposta dell'Unione europea alla crisi ucraina

    La nuova Europa è stata presente. La «centralità» delle libertà e del diritto. «Quali sono i demoni che ci abitano e che vincono perché ci sorprendono».
    1:07 Durata: 6 min 16 sec
  • Bertinotti «l'antagonista scelto di tutto ciò che è regime nel nostro Paese»

    Le «forme dell'annientamento» del potere.
    1:14 Durata: 4 min 23 sec
  • Potere di grazia del presidente della Repubblica

    Ciampi firma il decreto di grazia, e se il ministro non controfirma prima c'è un problema politico del governo, poi la Corte deciderà se un singolo ministro, "non proponente", può sollevare conflitto di attribuzioni. Conflitto che non esiste: il presidente della Repubblica non è potere equiparabile a un singolo ministro "non proponente". Il governo dovrebbe far sua posizione di Castelli. Dall'89 la legge elimina la necessità della "proposta", quindi anche del "proponente". Controfirma ministeriale è "atto dovuto".
    1:18 Durata: 13 min 23 sec
  • Il problema Sofri esiste: non di grazia, ma di giustizia

    La detenzione di Sofri è una «vergogna», «non è compatibile» con la nostra giurisdizione. «I motivi della detenzione non sono più legali, non persistono. E' sequestrato dalla mala-amministrazione della giustizia, mentre il problema della clemenza è indipendente».
    1:31 Durata: 4 min 54 sec
  • Le «taglie» proposte dalla Lega

    «Sacche di nazismo» in Italia
    1:36 Durata: 4 min 28 sec
  • La riduzione fiscale e i referendum radicali

    Iniziativa «di facciata», con un occhio alle elezioni. «Tardi, male e poco» il taglio, ma importante capire come correggere le debolezze. «Non importa perché Berlusconi ha deciso di muoversi in questa direzione, ma potrebbe essere possibile che voglia muoversi in buona fede». Per questo bisogna aggiungere la proposta oltre alla posizione. «C'è una politica radicale alla quale da Panebianco e Nicola Rossi dovrebbero fare riferimento».
    1:41 Durata: 9 min 27 sec
  • Radicali in crescita nei sondaggi e campagna iscrizioni

    Quanto più patente politica radicale alternativa a tutte le altre tanto più i radicali non esistono. Costituzione di un Partito Liberale di stampo malagodiano.
    1:50 Durata: 6 min 28 sec
  • Il Partito Radicale non è più un partito di sinistra?

    Pannella non è convinto: «Noi siamo quello che siamo sempre stati; si sono spostati altri».
    1:57 Durata: 1 min 55 sec
  • I prossimi appuntamenti

    1:59 Durata: 2 min 14 sec