02 OTT 2005

La conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 53 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione audio di "La conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 2 ottobre 2005 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione audio ha una durata di 3 ore e 53 minuti.
  • Il nuovo soggetto Radicali-Sdi nell'attualità politica

    Una settimana dopo la convention di Fiuggi. L'intervento di Morando al congresso di LibertàEguale: l'equiparazione Boselli-Rutelli le cui posizioni non vanno bene. Morando sulle «posizioni obbligate di Fassino». L'intervento di Boselli: le ragioni per le quali Rutelli abbandonò la Fed permangono, non vengono discusse e fin quando non lo saranno non c'è nient'altro che la novità del soggetto Radicali-Sdi. Obiettivo strategico da mantenere nonostante l'eventuale riforma della legge elettorale. Interessanti interventi di Turci e Tonini <br>Indice
    0:09 Durata: 10 min 27 sec
  • Audiovideo completo

    Roma, 2 ottobre 2005 - La consueta conversazione settimanale con Marco Pannella. In studio, il direttore di Radio Radicale Massimo Bordin.
    0:09 Durata: 1 ora 56 min
  • Gli aspetti incostituzionali della riforma della legge elettorale

    Il "no" alla proposta Segni sulla preferenza unica. I due aspetti più gravi della proposta della CdL: abolizione delle preferenze e candidatura ovunque. «I giochi sono tutt'altro che fatti». Da una parte «i buoni a niente» (il centrosinistra) «il capace di tutto» (Berlusconi). Berlusconi si garantirà la presenza di liste radicali, laiche, socialiste, ecc, giocherà le carte più manifestamente mancanti nel centrodestra.
    0:19 Durata: 12 min 20 sec
  • Il Forum dei socialisti al Capranica

    L'intervento di Boselli a LibertàEguale: l'invito a passare ai contenuti, agli obiettivi caratterizzanti del centrosinistra. L'ottimo intervento, anche se non condivisibile, di Caldoro. La linea: possiamo immaginare che in nome dell'unità socialista ce ne andiamo dalla CdL, ma per il terzo polo. De Michelis d'accordo su tutti i punti del documento d'ingresso di Fiuggi. Le tre posizioni nel Nuovo Psi: Bobo Craxi, De Michelis, Caldoro.
    0:31 Durata: 5 min 43 sec
  • Berlusconi «capace di tutto»

    La sconfitta di Berlusconi non è scontata. Non si avverte la possibilità che l'alternanza nel 2006 non avvenga. «Imprudente l'ottimismo» dopo le regionali. Quanto più andremo avanti, tanto più Berlusconi dimostrerà che è davvero «capace di tutto». Per «un pelino» determinante, se passa la riforma della CdL, il 2% radicale secondo il sondaggio sul quotidiano <em>la Repubblica</em>. Il «capace di tutto farà tutto». «Dare più potere a questo centrodestra lo ritengo pericolosissimo, una iattura... Ci vorrebbe una enorme forza politica per impedire che il successo del centrodestra fosse una gravissima iattura». Indicativo che Cossiga «si è messo in riserva della Repubblica». Non Cossiga, o l'uomo capace di tutto, ma «altri possono pensare che con l'uomo capace di tutto si può giocare qualche carta per la difesa della democrazia sostanziale». Molti sepolcri imbiancati di questo Stato: Banca d'Italia, la "presidenza" della Repubblica, gli «innomminati» della Corte costituzionale. L'erede del fallimento di Berlusconi è Tremonti «in alleanza con i poteri sostanziali». Per Macaluso l'ostracismo ai radicali è «follia», non solo per la congiuntura elettorale, ma perché componente della storia del paese. «Sembra che i radicali siano mendicanti in cambio di quei posti che, unici da cinquant'anni, hanno dimostrato di tenere in troppo poca considerazione». Berlusconi sarà anche capace di valorizzare la presenza radicale nella CdL contro Pannella-Bonino. «Errore gravissimo» di coloro che tentano nella Cdl ciò che si sta tentando con lo Sdi. «Fondamentale» che anche nella CdL coloro che compiono scelta opposta a quella di Pannella si rendano conto che la loro riuscita sta nel «ridisegnare un perimetro seriamente liberale». Nel dopo-elezioni «varranno moltissimo il numero e la qualità delle presenze complessive di carattere laico».
    0:37 Durata: 17 min 53 sec
  • L'ipotesi del terzo polo dei socialisti

    Posizione di Caldoro pretestuosa per restare nella CdL. Valutazione degli sbarramenti al 2, 4 e 10% e degli spazi televisivi per le coalizioni. Comprato il sapere "tecnico" di Calderisi. Vero che da nessuna parte è scritto che non si possano cambiare leggi elettorali all'ultimo, ma non si può fare in tempi contingentati in 8 giorni. «Quando si dice che la collocazione naturale dei socialisti è a sinistra bisogna intendersi cos'è a sinistra». Il socialismo fabiano, di Silone di Saragat, sono stati sempre considerati socialismi delle destre. Gravità del comportamento del presidente Casini.
    0:55 Durata: 12 min 5 sec
  • Il centrosinistra non dia per scontata la vittoria nel 2006. Se continua a prevalere il disprezzo della componente liberale...

    Il precedente del '94. I sondaggi di Matrix e la Repubblica. «Se lo schieramento prodiano valuta l'azione liberale, socialista, radicale e laica e quella radicale come cosa fastidiosetta deve stare molto attento perché è un limite culturale». Berlusconi giocherà la «patacca» radicale, liberale, questi altri neanche questa. «Prodi ha una sensibilità cattolico-democratica ma non cattolico-liberale», è un suo limite. Per Pannella «chi lotta seriamente per obiettivi radicali e liberali, se azzecca o fa un errore grave nella scelta di campo comunque va sempre aiutato». Se continua a prevalere «questa insensibilità, arrogantissima, a deprezzare la grande componente laica, liberale, cattolico-liberale, del liberalsocialismo, continuerò a fare l'impossibile, ma non mi candiderò per stare gomito a gomito con chi disprezza in questo modo grave e profondo la storia della civlità di questo paese... Il disturbo non glielo dò a Prodi». «Se non appare evidente che comprendete il valore di questa forza non sarete capaci di usarla... e non basterà».
    1:07 Durata: 10 min 12 sec
  • La posizione di Rutelli: accordo politico no, elettorale sì; l'antipatia dei Ds per il «satana liberale»

    Un discorso che va se siamo presenti come radicali, va approfondito se siamo presenti come nuovo soggetto politico con lo Sdi. Per Morando senza Monti non si governa per fare le riforme. Nessuno tranne lo Sdi ha cercato contatti diretti. Fassino non ha applaudito la Bonino a Fiuggi, ma poi ha ribadito alle agenzie il suo favore nei confronti del nuovo soggetto. I Ds «siano attenti a non far parlare solo il Dna non governandolo con la singolarità delle scelte diverse...». Un'«antipatia che esce da tutte le parti».
    1:17 Durata: 10 min 7 sec
  • Le affermazioni di De Michelis a Porta a Porta e la consapevolezza dei liberal Ds

    Politica internazionale, legge Biagi, la riforma Moratti temi programmatici di vicinanza con il centrodestra. Differenza tra il sapere e l'operare dei liberal Ds. Da tempo hanno delle convinzioni ma scompaiono come militanti.
    1:27 Durata: 4 min 4 sec
  • Fassino soddisfatto delle dichiarazione del Papa

    Quando un Papa ripete che le democrazie che hanno scelto la via della legalizzazione dei grandi flagelli morali e sociali del nostro tempo, queste democrazie, questi Parlamenti, sono gli eredi dei nazisti nella Shoah e su questo non si risponde...»
    1:31 Durata: 1 min 31 sec
  • Il giudizio di ammissibilità del conflitto di attribuzioni sul potere di grazia

    Verrà fuori una sentenza in cui il ministro di Giustizia ha un potere di veto sul potere di grazia.
    1:33 Durata: 3 min 16 sec
  • Le primarie e il rapporto Prodi-Bertinotti

    Con il nuovo sistema elettorale le primarie non servono. «Possono smerciarla come cosa positiva». In Germania Schroeder dice no alla "gauche plurielle". Prossime partecipazioni di Pannella a 8 e 1/2.
    1:36 Durata: 7 min 12 sec
  • Le dichiarazioni di Pannella al Foglio sull'aborto

    I limiti della 194. Ora vogliono rendere l'applicazione più conforme allo spirito della legge. «Blair, secondo il metodo del governo della scienza, secondo ragionevolezza politica, siccome nel frattempo, le possibilità di rianimazione del feto sono infinitamente maggiori, ha preannunciato la riduzione del numero di settimane» entro cui l'aborto è permesso. La legge italiana non stabilisce limiti temporali, ma guarda i casi. Certo che la riduzione annunciata da Blair resta più alta della consuetudine applicativa della legge italiana. Il diritto positivo «espressione di un governo laico, fedele all'etica del servizio pubblico» attraverso la conoscenza dell'interazione tra diritto positivo e le sue conseguenze sociali».
    1:43 Durata: 8 min 33 sec
  • L'ostracismo politico e personale che i vertici del centrosinistra devono superare

    Berlusconi ha ricevuto Della Vedova e gli altri, mentre Prodi non ha sentito l'esigenza di incontrare Pannella e la Bonino. Sarebbe un'interesse alla crescita e alla vita dell'Unione. Togliatti per l'articolo 7 della costituzione e De Gasperi contrario, ma non si era impegnato contro ritenendo impensabile che i comunisti lo avrebbero votato. La risposta di Togliatti all'intervento di Pannella su Paese Sera del '58. Radicali «riserva della Repubblica». Soggetto Radicali-Sdi «gioco sempre più importante e sempre più in pericolo». Crescita transpartitica del Partito Radicale.
    1:52 Durata: 13 min 33 sec