27 NOV 2005

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 4 ore 10 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 27 novembre 2005 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 4 ore e 10 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Massimo Bordin, sommario degli argomenti

    <br>Indice
    0:05 Durata: 3 min 16 sec
  • Video integrale

    Roma, 27 novembre 2005 - In studio il direttore di Radio Radicale, Massimo Bordin.
    0:05 Durata: 2 ore 5 min
  • Adriano Sofri: grazia, candidatura e amnistia

    Le sue condizioni di salute. L'iniziativa sul potere di grazia del presidente della Repubblica. Tesi venuta dal Quirinale: presidente non può firmare la grazia senza preventivo consenso del ministro della Giustizia. Conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato acceso dalla presidenza della Repubblica mentre c'era solo il rischio di questo conflitto. La Corte ha stabilito che il ministro rappresenta di per sé un potere dello Stato e quindi è stato dichiarato ammissibile il conflitto pur se ipotetico. Il tentativo è di arrivare alla fine del mandato di Ciampi. Caso Sofri problema di giustizia, non di grazia. Presidente «tradito e ingannato» da coloro che avevano il compito di consigliarlo. Sofri non candidabile perché non graziato. Difendere la costituzione e il presidente della Repubblica.
    0:08 Durata: 27 min 38 sec
  • Collegamento con Marco Cappato sul Congresso dell'Ass. Luca Coscioni

    0:36 Durata: 12 min 54 sec
  • Amnistia per Natale atto di buon governo su una questione sociale

    La piccola posta di Sofri sul Foglio subito prima la crisi che lo ha colpito: presente alla marcia con lo «spirito». Pannella ha dovuto "bidonare" il convegno su Israele con Fassino e Bertinotti per dei controlli sulla pressione alta. Era prevista una relazione di Sofri al Congresso Ds. «Preoccupazione» per l'esito dello scontro del 9 aprile. «Si sottovalutano elementi che peseranno dell'iniziativa di Berlusconi». Si sta giocando «solo di rimessa», l'attenzione tutti i giorni su Berlusconi. Amnistia «atto di clemenza che risolve problemi di buon governo» e situazioni «illegali, di flagrante violazione dei dettati della Costituzione». Risponde a «questione sociale», come il divorzio e l'aborto. L'amnistia «di classe» delle prescrizioni. Se l'Unione si dichiarasse subito d'accordo con l'amnistia, la destra si assumerebbe la responsabilità di dire no? Le importanti dichiarazioni di Berlusconi: «Lasciamola a Pannella se no diventa...». Il «mestiere» di organizzare manifestazioni. «Omissione di soccorso al paese, alle istituzioni, a milioni di famiglie». Marcia per l'amnistia forse a Pisa.
    0:49 Durata: 22 min 40 sec
  • Legge elettorale: Rosa nel pugno unica lista a dover raccogliere le firme per candidarsi

    Sottratta la competenza dei consiglieri comunali come autenticatori. Emendamenti presentati al Senato. Il «mercato delle candidature». Esclusione dall'elettorato passivo.
    1:11 Durata: 6 min 21 sec
  • Prodi dice sì alle cinque richieste di Giavazzi

    Due leader politici (Prodi-Capezzone) d'accordo con Giavazzi: «Se domani non va nelle prime pagine è perché i partiti dell'Unione non vogliono che questa posizione di Prodi si affermi e diventi pubblica». Quanto credibili le parole di Berlusconi e Prodi?
    1:18 Durata: 3 min 45 sec
  • I Liberali Riformatori nel centrodestra

    Salutati da Berlusconi, Martino, Fini. «Spero che cresca la forza di quelli che si ripropongono quello che non siamo riusciti a fare in dieci anni». Chi in questi dieci anni non ha voluto né programmi, né comportamenti, né rapporti, né il partito liberale di massa. Doveroso «augurarci il massimo succeso dell'iniziativa in Forza Italia volta a riconquistare spazio». La conferma del centrodestra il 9 aprile «esiziale» per qualsiasi progetto di evoluzione liberale, socialista, laica radicale. Tutti parlano dell'affermazione della propria identità.
    1:21 Durata: 5 min 7 sec
  • A sinistra «ci nascondono come una vergogna». Grosso rischio per il 9 aprile

    Nessuno dei leader radicali invitato a un colloquio, a un dibattito, da parte del centrosinistra. Da parte di Berlusconi si capisce che i radicali che promuovono Liberali Riformatori siano «al massimo esposti nella vetrina». A sinistra «cosa credono?» «A noi ci nascondono come una vergogna e come una paura, perché sanno che nella loro gente l'attesa c'è nei nostri confronti». Non per questo molleremo, ma l'Unione sta facendo «un miracolo di cecità»: nessuna lotta sociale. Basta «ping pong» con Berlusconi, ma lotte sociali nel paese.
    1:26 Durata: 8 min 39 sec
  • I comunisti italiani sul simbolo della falce e martello

    La proposta di Cossutta di lasciare falce e martello. Le figure di Diliberto e Rizzo. Toni Negri intervistato da Lucia Annunziata critico con Bertinotti
    1:35 Durata: 3 min 23 sec
  • Bobo Craxi che non vuole rinunciare al garofano

    La strategia dell'"unità socialista" ha prodotto già tre scissioni. «Basta», strategia opposta.
    1:38 Durata: 4 min 38 sec
  • I Radicali e l'Unione

    Radicali «esclusi dalle loro sedi di propaganda e di lotta», mentre Berlusconi ritiene importante valorizzare Della Vedova e i suoi pur sapendo che non è tutto il mondo radicale. A sinistra «concretamente continuano a trattarci come degli appestati».
    1:43 Durata: 2 min 55 sec
  • La sinistra e Israele. Fassino: «Due popoli, due democrazie»

    Inadeguatezza dello Stato nazionale a garantire progresso, diritti, democrazia (manifesto di Ventotene). Ai palestinesi e a tutti i cittadini della regione serve che siano assicurati i diritti politici pieni. I «contenitori nazionali» ostacoli alla democrazia. In 5/10 anni la Federazione regionale a partire da Giordania, Palestina, Israele, Libano. L'«ossessione» del fatto demografico. Visione nazionalista e razzistica.
    1:46 Durata: 12 min 3 sec
  • Ratzinger corregge Ruini: la Chiesa non tema critiche della stampa

    Ruini sulle «pallottole di carta». Il divieto di omosessuali nei seminari e gli scandali pedofilia. Il procuratore Ormanni.
    1:58 Durata: 8 min 9 sec
  • I prossimi appuntamenti e la scadenza del 15 dicembre per il PRT

    2:06 Durata: 3 min 41 sec