17 NOV 1999

Disciplina dei licenziamenti, l'ultimo tabù: a confronto Salvi, Callieri e Cofferati

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 54 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 17 novembre 1999Documento audiovisivo del dibattito tenutosi presso la sede dell'editore Laterza sulla pubblicazione del libro "L'Ultimo tabù: Lavorare con meno vincoli e più responsabilità" di Aris Accornero e Alberto Orioli.

Sul tema della flessibilità e dei nuovi sistemi occupazionali discutono Cesare Salvi, Carlo Callieri e Sergio Cofferati.

Modera Ernesto Auci.

Registrazione video di "Disciplina dei licenziamenti, l'ultimo tabù: a confronto Salvi, Callieri e Cofferati", registrato mercoledì 17 novembre 1999 alle 00:00.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Economia.

La
registrazione video ha una durata di 1 ora e 54 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Laterza introduce

    <strong>Indice degli interventi</strong>
    0:00 Durata: 4 min 52 sec
  • Ernesto Auci, dir. Il Sole 24 Ore, modera il dibattito e chiede a Cofferati un giudizio sul libro

    0:04 Durata: 4 min 13 sec
  • Sergio Cofferati: "Il libro rischia di essere un libello nella campagna referendaria dei radicali. Non può essere ridotto solo al tema della libertà di licenziamento che per me resta un tabù"

    0:09 Durata: 18 min 58 sec
  • Carlo Callieri: "L'obbligo di reintegro è una sanzione cretina ed una soluzione incivile: basta con le discussioni questo problema va risolto"

    0:28 Durata: 16 min 11 sec
  • Callieri: "Se si arriva al referendum, nessuno si lamenti". Ernesto Auci: "Il libro non ha nessun rapporto con il referendum, ma pone il problema"

    0:44 Durata: 2 min 35 sec
  • Cesare Salvi: "Non è vero che in Italia non si può licenziare. Il referendum ci porterebbe fuori dall'Europa e violerebbe alcune convenzioni internazionali"

    0:46 Durata: 19 min 4 sec
  • Ernesto Auci: "Il problema del sommerso ed il basso tasso di attività pongono la questione della rigidità del mercato del lavoro"

    1:05 Durata: 4 min 2 sec
  • Michele Salvati: "Bisogna superare la rigidità della legislazione italiana"

    1:10 Durata: 8 min 29 sec
  • Ulteriore intervento dal pubblico sulla riduzione dell'orario di lavoro

    1:18 Durata: 5 min 37 sec
  • Callieri: "Il referendum radicale, di cui sono pronto a dire peste e corna, ve lo andate a cercare, ma noi vogliamo l'abolizione dell'obbligo di reintegro"

    1:24 Durata: 10 min 37 sec
  • Auci a Cofferati sulle ipocrisie che derivano dalla rigidità del sistema

    1:34 Durata: 1 min 16 sec
  • Cofferati: "L'abolizione del reintegro non apporterebbe alcun vantaggio"

    1:36 Durata: 4 min 53 sec
  • Caliieri: "Le aziende restano sotto i quindici dipendenti per non affrontare i rompicoglioni, ma per questo non riescono ad essere competitive"

    1:41 Durata: 3 min 29 sec
  • Aris Accornero: "I costi del licenziamento in Italia sono inutilmente ed ingiustamente elevati. Bisogna superare questo tabù"

    1:44 Durata: 2 min 2 sec
  • Cesare Salvi: "La flessibilità modernamente intesa può essere raggiunta solo attraverso la concertazione. L'estremismo non paga"

    1:46 Durata: 8 min 29 sec