01 MAR 2000

Romano Prodi e Neil Kinnock presentano il Libro Bianco per un nuovo modello di Commissione UE

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 49 min 13 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Bruxelles, 1 marzo 2000Documento audiovisivo della parte del dibattito recante all'ordine del giorno "Comunicazioni della Commissione Europea sulle riforme Istituzionali" con la partecipazione del presidente Romano Prodi e del Commissario Neil Kinnock.

Registrazione video di "Romano Prodi e Neil Kinnock presentano il Libro Bianco per un nuovo modello di Commissione UE", registrato mercoledì 1 marzo 2000 alle 00:00.

La registrazione video ha una durata di 49 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Romano Prodi, presidente della commissione

    ***Clicca qui per visualizzare il testo integrale dell'intervento di Prodi <strong>Indice degli interventi</strong>
    0:00 Durata: 10 min
  • Neil Kinnock, VicePresidente Commissione UE

    <br>
    0:10 Durata: 10 min
  • Malcom HARBOUR (PPE, GB) sul ruolo delle tecnologie telematiche

    Kinnock risponde alle domande dei parlamentari
    0:20 Durata: 4 min 50 sec
  • Nelly Maes (Verdi-ALE, Bel) sulla necessità di chiarire preliminarmente gli obiettivi della riforma

    0:24 Durata: 4 min 6 sec
  • Pat COX (Capogruppo ELDR, Irl)

    0:28 Durata: 5 min 2 sec
  • Diemut THEATO (PPE, Ger)

    0:33 Durata: 8 min 24 sec
  • Hans MODROW (GUE, Ger) sul miglioramento della collaborazione istituzionale per favorire l'allargamento

    0:42 Durata: 2 min 5 sec
  • Eluned MORGAN (PSE, GB) sulla riduzione del peso della burocrazia

    <p><strong>Testo dell'intervento di Romano Prodi</strong><br>Signora Presidente, <br>Onorevoli Parlamentari, <br>La Riforma della Commissione rappresenta uno degli impegni politici prioritari che ho assunto fin dal momento in cui sono stato designato come Presidente. Nel luglio scorso, di fronte a questo Parlamento, ho indicato la portata di tale impegno, cioè la necessità di una vera rivoluzione nel modo di lavorare della Commissione. <br>Ho mantenuto l'impegno e la rivoluzione annunciata è qui davanti a voi, sotto forma del Libro Bianco sulla Riforma, che la Commissione ha adottato stamattina. <br>Tre sono gli assi attorno a cui si concentra l'azione. a) la definizione delle priorità politiche e la loro traduzione in azioni concrete, attraverso un uso mirato e flessibile delle risorse. È il cuore del sistema, per permettere alla politica di affermare il suo primato e assumersi pienamente le proprie responsabilità. <br>Viene creato un meccanismo di policy planning attraverso il quale il Collegio, opportunamente assistito, istruisce i servizi amministrativi di formulare proposte operative nell'ambito del campo d'azione degli obiettivi loro assegnati. L'approccio ABM ( Activity Based Management) rappresenta lo strumento chiave per definire la corrispondenza necessaria tra obiettivi, azioni e risorse. b) l'uso ottimale delle risorse umane. È la struttura portante della costruzione perchè riguarda la nostra vera ricchezza: il personale. <br>Reclutamento, struttura della carriera, mobilità, regime disciplinare: nulla viene tralasciato per assicurare che tutte l'enorme potenziale della funziona pubblica europea venga sfruttato al meglio. Più meritocrazia, sistemi di valutazione più credibili e verificabili, formazione continua, maggior responsabilizzazione del management. Solo per citare alcuni aspetti qualificanti delle proposte avanzate. c) la gestione finanziaria. È lo snodo forse più delicato, come sapete, dove le responsabilità di gestione e di controllo devono coniugare efficacia e sicurezza. <br>L'obiettivo consiste nel creare in ogni Direzione Generale un sistema di gestione e di controllo che permetta un utilizzo ottimale e rigoroso delle risorse. Questo implica il passaggio dall'attuale sistema fondato su microcontrolli centralizzati ad un nuovo sistema che combina la decentralizzazione del controllo gestione con un'efficace sistema di Audit centrale. <br>È un vero big bang, organizzativo e culturale, che ci si prefigge, e saremo particolarmente vigilanti affinchè la transizione sia accompagnata da tutte le misure di salvaguardia che si impongono. <br>Lascerò a Neil Kinnock l'onere e l'onore di spiegare più in dettaglio i contenuti del Libro Bianco. Voglio tuttavia rendere omaggio all'intelligenza, all'entusiasmo e all'energia con cui ha condotto questo difficile esercizio, sostenuto dal lavoro prezioso della Task Force e di tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato. E voglio anche ringraziare tutto il personale che, partecipando massicciamente al più ampio dibattito mai organizzato in Commissione, ha portato contributi preziosi a ha mostrato di voler accettare consapevolmenre la sfida del cambiamento. <br>Con l'adozione del Libro Bianco la Commissione intende voltare pagina. Un capitolo del passato viene chiuso, spero definitivamente. <br>Ora si guarda al futuro, alle difficili sfide che attendono tutta l'Unione, a quanto abbiamo indicato nel Programma 2000-2005. <br>La Riforma trova in questo la sua più profonda ragione d'essere politica. Abbiamo bisogno, tutta l'Unione ha bisogno, di una Commissione forte, soggetto politico riconoscibile come tale in tutte le sue azioni. <br>Per questo stiamo ridefinendo le priorità su cui concentrare il nostro lavoro, liberandoci di attività la cui gestione non è più opportuno che ci spetti. <br>Per questo riformiamo la macchina amministrativa, così da creare le condizioni per svolgere efficacemente i nostri compiti. <br>Utilizzeremo al meglio le scarse risorse di cui la Commissione dispone, ma non escludo di ritornare qui di fronte a voi per chiedere risorse aggiuntive se ce ne sarà bisogno. <br>L'obiettivo della riforma e' quindi quello di dotare la Commissione di un'amministrazione che costituisca un modello di eccellenza, in Europa e nel mondo. Un modello anche per l'uso avanzato delle tecnologie dell'informazione, un modello di amministrazione interamente informatizzata, una "<em>paperless Commission</em>". <br>In settembre abbiamo assunto un impegno di riforma. In questi mesi abbiamo lavorato per tradurre questo impegno in un piano d'azione che abbia una visione e una strategia, articolandosi in azioni concrete secondo un calendario preciso. Con la presentazione del Libro Bianco, rispettiamo l'impegno preso. <br>Il cammino è ancora lungo, ma abbiamo già cominciato a percorrerlo. Molte attività preparatore sono già cominciate e daranno dei frutti ben presto. Altre, quelle che implicano modifiche legislative, richiederanno più tempo. Non sarà facile, e avremo bisogno del vostro sostegno attivo, così come di quello del Consiglio. <br>La Commissione vuole essere giudicata nei fatti, in base a quanto realizzeremo. Ma la Commissione non e' la sola Istituzione comunitaria. <br>I cittadini europei hanno diritto di essere fieri di tutta la Funzione Pubblica Europea. <br>Parlamento e Consiglio sono ugualmente chiamati ad accettare pienamente la sfida delle Riforme. <br>La Commissione ha aperto risolutamente la via. Mi auguro che tutte le Istituzioni la percorrano fino in fondo, al servizio dei cittadini europei, per un'Europa sempre più forte.
    0:44 Durata: 4 min 46 sec