28 MAR 2001

Cellule staminali: Problematiche e prospettive terapeutiche (Sessione etico-politica)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 9 ore 1 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 28 marzo 2001 - Documento audiovisivo della seconda giornata del Convegno organizzato dall'Accademia dei Lincei dal titolo: "Cellule staminali: Problematiche e prospettive terapeutiche" che si è concentrata soprattutto sugli aspetti etico-politici connessi alla ricerca sulle cellule staminali.

In particolare, al centro della discussione la controversa questione legata all'utilizzo di cellule staminali di embrioni creati per la fecondazione assistita che risultano essere in sovrannumero.

Questi embrioni - altrimenti destinati alla distruzione - potrebbero essere utilizzati nella ricerca,
ma a tale utilizzo si oppongono teologi e scienziati cattolici.Nel corso della discussione, è intervenuto, tra gli altri il Ministro Veronesi che ricordando la "soluzione italiana" della controversa vicenda delle cellule staminali, ossia quella che prevede l'utilizzo di cellule staminali provenienti da individui adulti, proprio per far fronte alle istanze cattoliche fortemente presenti in Italia.

Anche se, ha ammesso Veronesi "rimane aperto il discorso sull'utilizzo degli embrioni soprannumerari", ricordando comunque una delle posizioni a confronto dovrà rimanere scontenta "sia che essi siano utilizzati per la ricerca, sia che vengano lasciati a morire in attesa che qualche sbalzo di corrente mandi fuori uso il frigorifero, sia che vengano buttati via regolarmente ogni cinque anni".

leggi tutto

riduci

  • Introduzione di Giovanni Giudice, Università di Palermo, comitato scientifico organizzatore

    <br>
    0:00 Durata: 2 min 15 sec
  • Tutta la sessione

    <br>Sessione: <strong>Aspetti storici, etici, sociali e politici</strong>
    0:00 Durata: 3 ore 32 min
  • Umberto Veronesi, ministro della Sanità

    0:02 Durata: 16 min 24 sec
  • Introduzione di Giovanni Azzone, Università di Padova

    <br>Indice della sessione
    0:18 Durata: 8 min 45 sec
  • Giovanni Berlinguer, Presidente del Comitato di Bioetica: "Libertà e responsabilità della scienza"

    0:27 Durata: 27 min 33 sec
  • Relazione di Corbellini Gilberto, Università "La Sapienza": "L'evoluzione del dialogo tra scienza e società sulle aspettative conoscitive e applicative dell'ingegneria cellulare"

    0:54 Durata: 31 min 19 sec
  • Demetro Neri, Università di Messina: "Problemi bioetici nella ricerca sulle cellule staminali"

    <em>Breve pausa</em>
    1:26 Durata: 35 min 10 sec
  • Stefano Rodotà, presidente Autorità Garante Privacy, Università di Roma: "Le cellule staminali tra Italia ed Europa"

    2:03 Durata: 32 min 22 sec
  • Federico Neresini, Università di Padova: "Clonazione e cellule staminali fra mass-media e opinione pubblica"

    2:36 Durata: 36 min 12 sec
  • Intervento di Vittorio Menesini, Università di Perugia: "Brevettabilità e cellule staminali"

    3:12 Durata: 4 min 45 sec
  • Intervento dal pubblico sulla proposta di non-brevettabilità (parti fuori microfono)

    3:17 Durata: 4 min
  • Altri interventi dal pubblico sulla brevettabilità in materia di ricerca biotecnologica e su aspetti etici

    3:21 Durata: 1 min 23 sec
  • Stefano Rodotà replica sulla questione della brevettabilità

    3:22 Durata: 8 min 2 sec
  • Considerazione di Giovanni Berlinguer sulla brevettabilità

    Chiusura della fase mattutina dei lavori <em>(Pausa pranzo)</em>
    3:30 Durata: 1 min 26 sec
  • Mario Stefanini, Università "La Sapienza": «E' difficile regolamentare qualcosa che non si conosce, è più opportuno farlo, con un po' di pragmatismo anglosassone, volta per volta»

    <br>Tavola rotonda: <strong>Il contributo italiano al dibattito scientifico ed etico sulle cellule staminali</strong>
    3:32 Durata: 5 min 27 sec
  • Giuseppe Benagiano, direttore generale Istituto Superiore di Sanità: «Sulla base di quello che sappiamo auspicherei che la ricerca di base si ponesse come obiettivo la comprensione degli eventi che regolano la specializzazione cellulare»

    3:38 Durata: 20 min 25 sec
  • Adriano Bompiani, Ospedale "Bambin Gesù": «Credo che la serietà con cui sono stati affrontati questi temi trovano pochi riscontri in recenti commissioni in cui i coordinatori pilotavano in certe direzioni quello che doveva essere il dibattito»

    3:58 Durata: 25 min 7 sec
  • Maurizio Mori, segretario Consulta nazionale di bioetica: «Non possiamo continuare ad utilizzare i vecchi schemi per una nuova materia, questo diventa più importante davanti ai problemi etici»

    4:23 Durata: 21 min 22 sec
  • Giulio Cossu, Università "La Sapienza": «Mi sorprende che crei problemi l'utilizzazione di embrioni a scopo di ricerca, mentre non vi siano problemi nel buttarli via»

    4:45 Durata: 6 min 56 sec
  • Giovanni Brutti, senatore Forza Italia: «Mori non si può permettere di dire che la Chiesa dice che l'embrione non ha diritto di vita»

    4:51 Durata: 4 min 54 sec
  • Giovanni Giudice, Università di Palermo: «Prima del terzo mese c'è un processo continuo di formazione, poi cè un mero accrescimento, questo giustifica anche la liceità dell'interruzione di gravidanza»

    4:56 Durata: 2 min 26 sec
  • Giovanni Azzone, Università di Padova: «Lo scopo di questo convegno è quello di dimostrare che vi può essere un confronto tra lle diverse opinioni»

    4:59 Durata: 2 min 7 sec
  • Gianpaolo Salvini, direttore de "La civiltà cattolica": «Se non avessimo la magnifica ombra della Chiesa tutto sarebbe molto più semplice»

    5:01 Durata: 3 min 14 sec
  • Mario Coluzzi, Università "La Sapienza": «Non si tocca l'embrione in quanto differenziato, nella stessa maniera dobbiamo agire contro qualsiasi clonaggio»

    5:04 Durata: 2 min 39 sec
  • Maurizio Mori: «Sappiamo bene che la Chiesa Cattolica è sempre stata contraria ai diritti dell'uomo, è stata la rivoluzione francese a sancirli»

    5:07 Durata: 7 min 6 sec
  • Adriano Bompiani: «La frase testuale con cui si considera l'embrione è che si deve trattare "come persona", che significa come lo lasciamo ai filosofi»

    5:14 Durata: 8 min 3 sec
  • Giuseppe Benagiano: «L'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la gravidanza come quel fenomeno che comincia con l'impianto»

    5:22 Durata: 6 min 11 sec
  • Aldo Fasolo, conclude

    5:28 Durata: 3 min 41 sec