26 GIU 2001

Droga: Il ministro Sirchia contro la legalizzazione "La dipendenza è il peggior male possibile"

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Milano, 26 giugno 2001 - Il neoministro della Sanità Girolamo Sirchia, è oggi intervenuto nella giornata contro la droga schierandosi apertamente contro qualsiasi ipotesi di legalizzazione: "Oggi ancora molti ritengono che la droga non faccia male, io vorrei subito dirvi che la droga fa male, naturalemente, ciò non vuol dire che provoca un danno biologico immediatamente evidetemente, ma dà un danno sicuramente psicologico, di dipendenza che rende l'uomo schiavo".

La dipendenza, per Sirchia "è il peggior male possibile perchè priva della libertà, lo segrega, lo esclude".

Queste
dichiarazioni sono valse al nuovo ministro la durissima replica di Marco Pannella che inun comunicato ha definito l'erede di Veronesi "un ministro talebano".

Le dichiarazioni di Sirchia - secondo Pannella - "sembrano appartenere più al tradizionale ciarpame politico-culturale di stampo clerico-autoritario, antiscientifico e ideologico, che ad altro.

Se questo, la dipendenza, 'è il male', possiamo e dobbiamo attenderci dal ministro talebanico la proibizione assoluta della produzione, del commercio, dell'uso di alcool, e non solo di tabacco; di psicofarmaci, di terapie del dolore".

leggi tutto

riduci