02 AGO 2001

Rita Levi Montalcini senatrice a vita: Il nostro omaggio

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 4 min 47 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Rita Levi Montalcini senatrice a vita: Il nostro omaggio", registrato giovedì 2 agosto 2001 alle 00:00.

La registrazione video ha una durata di 4 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • L'intervento di Rita Levi Montalcini

    (Roma, 5 marzo 2001) <em>Roma, 2 agosto 2001 - Ieri il presidente Ciampi ha nominato ha nominato Rita Levi Montalcini senatore a vita "per aver illustrato la patria con altissimi meriti nel campo scientifico e sociale". <p>Il nostro omaggio al premio Nobel Italiano, insignita di questa nuova alta onorificenza, è costituito dalla riproposizione di suo intervento recente, svolto nel corso della conferenza stampa del 5 marzo 2001 per la presentazione del convegno contro le mutilazioni genitali femminili promosso dai radicali e da Emma Bonino che si sarebbe svolto l'indomani a Roma. <p>Nel corso del suo intervento, il Premio Nobel RIta Levi Montalicini comunicava il proprio sostegno alla battaglia promossa da Emma Bonino.<p> Riproproniamo con piacere all'attenzione dei nostri lettori questo intervento, proprio nel giorno in cui Levi Montalcini è chiamata nelle stanze del palazzo, ove potrà ancorpiù di prima trasformare in azione politica le nobili ed importanti intenzioni annunciate nel corso della conferenza stampa.<br> </em><p> "Io ringrazio Emma che ho la fortuna di conoscere da molti anni malgrado la grande differenza d'età. Desidero esprimere la mia ammirazione per la campagna che sta conducendo e per quanto è stato detto oggi. <br> <br> Alla fine di un mio lungo percorso io dedicherò tutto il tempo oltre a quello che dedico scientificamente a questo particolare movimento per le donne in Africa. La mia fondazione era inizialmente diretta ad aiutare i giovani d'Italia, oggi con lo sviluppo di Internet i giovani italiani non hanno più bisogno che noi diciamo loro cosa fare. <br> <br> Tutta la mia attività e quella della fondazione è oggi diretta completamente al campo dell'istruzione e io ritengo che l'analfabetismo sia ciò che distrugge la donna. Sempre più mi sono convinta che la salvezza del continente africano e dell'umanità deriva da questo impegno massiccio sulle donne. <br> <br> Tragica la questione delle mutilazioni, speriamo, come ci ha detto Emma, che qualche cosa si faccia. Se si riuscisse a sostituire questa tragica manovra brutale con una cerimonia di iniziazione puramente poetica e rituale sarebbe una fortuna non solo per la donna ma per l'intera umanità. Io mi dedico a combattere l'analfabetismo e penso a queste povere bimbe che devono andare a cercare l'acqua anziché andare a scuola e sono completamente ignare di cosa sia la vita. La mutilazione sessuale è conseguenza dell'ignoranza delle madri e delle donne costrette a queste pratiche. <br> <br> Desidero comunicare alle donne che lottano contro le mutilazioni genitali femminili la mia ammirazione per quello che stanno facendo. Sarò con voi ogni giorno della mia vita"<br>
    0:00 Durata: 4 min 47 sec