28 SET 2001

USA: Ritrovate le lettere con istruzioni per l'attacco suicida

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "USA: Ritrovate le lettere con istruzioni per l'attacco suicida", registrato venerdì 28 settembre 2001 alle 00:00.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • <em>Aggiornamento alle ore 02.45 (CET), del 29 settembre 2001</em><p>Il ministro Josh Ashcroft parla di documenti scioccanti e inquietanti<p>"Quando l'aereo decolla ed è in viaggio ... quando giunge il momento della lotta, allora urla come un eroe che non vuole tornare a Terra, urla "ALLAHU AKBAR" (Allah è Grande), così instillerai terrore nell'infedele".<p>Questo uno dei passi di tre lettere contenenti istruzioni per le operazioni di dirottamento-suicidio dei terroristi kamikaze che hanno compiuto l'attentato alle torri gemelle del World Trade Center e al Pentagono lo scorso 11 settembre ritrovate nel corso delle indagini.<p>L'annuncio è stato dato dal ministro della Giustizia Usa, John Ashcroft che ha parlato dei documenti come una scioccante e inquietante visione nella mentalità degli attentatori. <p>La prima lettera è stata ritrovate in una borsa appartenente a Mohammed Atta, uno dei primi terroristi ad essere identificati. La borsa che non fu imbarcata sull'aereo poi dirottato conteneva questo documento nel quale si impartiscono lezioni comportamentali ai terroristi.<p>L'altra lettera è stata trovata in una automobile nel aprcheggio del Dulles International Airport nei pressi di Washington. Il veicolo risulta essere di proprietà di Nawaf Alhazam, sospettato di essere a bordo del volo 77 dell'America Airlines schiantatosi sul Pentagono.<p>La terza copia è stata trovata nei resti del volo 93 dell'United Airlines schiantatosi nelle campagne della Pennsylvania. <p>Ashcroft ha tenuto a precisare: "Anche se queste lettere sembrano contenere una serie di precetti religiosi, è chiaro che le affermazioni contenute non hanno nulla a che vedere con l'Islam, ma al contrario, dimostrano come questi terroristi distorcano grossolanamente il credo islamico per giustificare le proprie ignobili azioni".<p>Ceerto sembra anche agli investigatori il collegamento di almeno tre dirottatori con Al Quaeda, l'organizzazione che fa capo a Osama Bin Laden.<p><strong>Fonti della Casa Bianca confermano le indiscrezioni: commandos militari si sono infiltrati in Afganistan.</strong><p>La notizia era cominciata a trapelare nella prima mattinata italiana, prima su giornali pakistani, poi anche sul quotidiano diffuso in tutti gli States Usa Today: commandos anglo-americani sono rpesenti sul territorio afgano già da due settimane, immediatamente dopo l'attacco terroristico dell'11 settembre.<p>Il Pentagono non ha commentato la notizia, ma fonti vicine alla casa Bianca citate dalla Cnn hanno confermato l'indiscrezione trapelata, pur ridimensionandone il contenuto.<br>Infatti, se stamane si parlava di operazioni per cercare di snidare Osama Bin Laden, la fonte proveniente dall'interno dell'amministrazione Bush ha parlato di "operazioni di routine" che si realizzano normalmente insieme al dispiegamento di forze in vista di azioni militari.<br>Dunque, la presenza dei gruppi speciali va messa in relazione al rafforzamento della presenza militare in Golfo Persico e nell'ambito della complessa strategia anti-terroristica che gli Usa stanno progressivamente dispiegando.<p>Fallito il nuovo tentativo Pakistano<p>Una flebile speranza su una soluzione diplomatica si era profilata in mattinata allorquando una delegazione Pakistana, insieme al rappresentante talebano in Pakistan (unico e ultimo paese ad intrattenere rapporti ufficiali con Kabul) aveva avviato una serie di colloqui con gli studenti di teologia, nel tentativo - secondo quanto si è potuto apprendere - di convincerli a consegnare Bin Laden. Purtoppo, da Kabul non è giunto alcun segnale positivo, dal momento che i Taleban non hanno alcuna intenzione di consegnare il ricercato numero uno per le stragi di New York e Washington.<p>Un arresto importante in Gran Bretagna?<p>Lotfi Raissi, 27 anni, di professione pilota e di nazionalità algerina è stato arrestato dagli investigatori britannici, dietro mandato internazionale emanato dall'FBI, con l'accusa di essere stato istruttore di quattro dei 19 kamikaze che hanno condotto l'incredibile attacco terroristico alle Twin Towers ed al Pentagono. In particolare, il procuratore Arvinda Sambir ritiene che Raissi sia stato l'istruttore dei dirottatori che hanno fatto schiantare il volo 77 dell'America Airlines sul Pentagono.<br>L'avvocato ha proclamato l'innocenza del proprio assistito che però resta in carcere in vista di un prossimo interrogatorio.
  • <strong>I video </strong> Il crollo delle Torri Gemelle:<br> Qualità ISDN Qualità modem L'aereo si abbatte sul Wtc: <br>Qualità ISDN Qualità modem Il panico nelle strade di New York:<br> Qualità ISDN Qualità modem<p><strong>Giorno dopo giorno</strong><br> 27.9.2001: L'FBI dirama le foto dei kamikaze<br> 27.9.2001: Bye-bye Arlacchi: Il triste commiato del "leader globale" della lotta alla droga <br> 26.9.2001: Nato: Tutte le piste portano a Bin Laden <br> 25.9.2001: Usa: Per Bush è "il Bene contro il Male", (ma Cina, Russia, Arlacchi...) <br> 24.9.2001: Al vertice Nato le prove contro Bin Laden <br> 23.9.2001: Powell, Presto prove contro bin Laden <br>22.9.2001: Le bombe di burro <br>21.9.2001: Washington punta su anti Taleban <br> 21.9.2001: UE, Conferenza stampa al termine del vertice straordinario "L'Europa è con gli Usa" <br> 21.9.2001: Bush ai Talebani, Consegnate tutti i terroristi di Al-Qaida <br> 20.9.2001: La Casa Bianca rifiuta la soluzione dei Taleban <br> 20.9.2001: I taleban ordinano a Bin Laden di lasciare il Paese <br> 19.9.2001: Parte l'operazione "Giustizia Infinita"<br> 19.9.2001: Il punto sulle indagini<br> 19.9.2001: L'Onu ai Taleban, Dateci Osama <br> 17.9.2001: Alla riapertura Wall Street cede il 7% <br> 15.9.2001: Bush, "Siamo in guerra"<br> 14.9.2001: In crisi le borse del vecchio continente<br> 14.9.2001: Gli Usa, "Abbiamo il diritto di difenderci" 13.9.2001: Le indagini cominciano a dare i primi risultati<br> 12.9.2001: Il giorno dopo<br> 12.9.2001: Le ripercussioni sui mercati finanziari<br> 11.9.2001: Le prime reazioni<br> 11.9.2001: Il discorso del presidente Bush<br> 11.9.2001: Cronaca dell'attacco<p><strong>In Italia e nell'Unione Europea</strong><br> Ruggiero e Martino riferiscono al Parlamento<br> Ue: Dichiarazione del Presidente Prodi sull'aggressione agli Stati Uniti<br> Attacco agli Usa: Unanime condanna della Camera dei deputati<br> Radicali: Pannella a Radio Radicale commenta l'attacco agli Usa<p><strong>Speciale</strong><br> Tutta l'informazione sul web<br>