25 OTT 2001

Usa: L'antrace colpisce anche il Dipartimento di Stato

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 0 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Usa: L'antrace colpisce anche il Dipartimento di Stato", registrato giovedì 25 ottobre 2001 alle 00:00.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Scheda informativa: Che cos'è l'antrace<strong>Giorno dopo giorno</strong><br> 23.10.2001: Traccie alla Casa Bianca e polemiche<br> 22.10.2001: Due morti sospette <br> 18.10.2001: Il vero pericolo è la paura <br> 17.10.2001: Antrace, Chiuso il Congresso<br> 16.10.2001: Antrace, si espande il contagio<br> 15.10.2001: L'antrace colpisce il Senato Usa<br> 14.10.2001: Antrace, aumentano le infezioni 13.10.2001: Antrace, Panico, psicosi e mitomanie<br> 12.10.2001: Antrace, Due casi a New York<br> 12.10.2001: Allarme FBI, Imminenti nuovi attacchi terroristici <br> 11.10.2001: Terzo caso di carbonchio, forse "un atto criminale" Colpito un altro centro nevralgico delle istituzioni democratiche americane, ma gli Usa attivano difese tecnologiche. Rumsfeld sicuro "Prenderemo Bin Laden".<p>25 ottobre 2001 (Aggiornamento delle ore 23.55)<p>Anche il Dipartimento di Stato è stato colpito dall'attacco bioterroristico all'antrace: un dipendente dell'ufficio di smistamento della posta a Sterling in Virginia ha inalato il temibile ballerio.<br>Lo ha reso noto il portavoce del Dipartimento di Stato Richard Boucher, precisando che l'impiegato dopo aver presentato sintomi influenzali è risultato positivo agli esami.<p>La lettera al distaccamento postale di Sterling è giunta da Brentwood proprio dove nei giorni scorsi si è registrato il decesso di due postini per infezione da carbonchio respiratorio.<p>Il Dipartimento si Stato ha reso anche noto che tutti i suoi sei distaccamenti postali sono stati chiusi e le lettere non vengono più recapitate, mentre tutti gli impiegati che lavorano agli uffici di smistamento delle poste sono sottoposti ad analisi ed a preventive terapie antibiotiche. <p>Solo tre nazioni possono fare questo...<p>Mentre gli investigatori non hanno ancora reso noto alcun sospetto ufficiale, i giornali statunitensi riportano affermazioni di alcuni scienziati che hanno lavorato sulle particelle di antrace che stanno seminando il panico nelle istituzioni americane. <br>In particolare, New York Times e Washington Post hanno riportato notizie sulle particelle inviate al senatore Tom Daschle che lo stesso Tom Ridge, responsabile della sicurezza nazionale, ha definito "molto più pericolose della altre.<p>I due quotidiani parlano di antrace modificato chimicamente, trasformata in un arma molto potente dal momento che ne possiede tutte le caratteristiche, con particelle finissime e con alta capacità di dispersione nell'ambiente.<br>A partire da queste informazioni, gli scienziati si dicono convinti che solo tre nazioni sono in grado di realizzare armi di questo tipo: gli stessi Usa, la Russia e l'Iraq di Saddam Hussein.<p>Gli Usa approntano difese<p>Il servizio postale ha dal suo canto comunicato che tutte la posta diretta a Washinghton viene sottoposta a controlli strettissimi ed a procedure di decontaminazione, che presto saranno estese anche in Florida, New York e New Jersey, gli altri posti dove si sono registrati i casi di antrace.<br>Attivate procedure di decontaminazione con solventi speciali anche in tutti i locali del Congresso, secondo quanto riferito dalla Associated Press.<p>Rumsfeld, Prenderemo Bin Laden<p>Il ministro della Difesa nell'odierno incontro con la stampa ha corretto la posizione riportata dal quotidiano Usa Today, secondo il quale il ministro aveva espresso dubbi sulla reale possibilità di catturare Bin Lden.<br>"Penso proprio che lo prenderemo" ha affermato Rumsfeld che non ha accettato le critiche di chi afferma che le azioni statunitensi non stanno facendo progressi: "Che progressi possono esserci?" ha chiesto polemicamente Rumsfeld, che quindi ha spiegato: "O lo catturiamo o non lo catturiamo e finchè non lo catturiamo è libero di compiere nuovi attacchi terroristici". <br>Per certi versi, però, lo stesso Rumsfeld non si è nascosto le difficoltà della cattura del ricercato numero uno per la strage dell'11 settembre: "Ha molti soldi e molti supporters in tutto il mondo" ha ricordato il ministro.