17 MAG 2002

Plenum Camera: Capezzone, Serve messaggio alle Camere di Ciampi

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 min 7 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione audio di "Plenum Camera: Capezzone, Serve messaggio alle Camere di Ciampi", registrato venerdì 17 maggio 2002 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
  • Ascolta l'intervista a Daniele Capezzone

    <strong>La seconda fase del satyagraha</strong> (15.05.2002): Radicali contro il nuovo rinvio, «Legalità subordinata all'accordo tra i partiti» (14.05.2002): Plenum Camera: Capezzone e Colombo presentano una proposta di soluzione (07.05.2002): Plenum Camera: Al via la “fase due” del Satyagraha radicale (24.04.2002): Eletti i due giudici, successo del Satyagraha (21.04.2002): Ciampi telefona in diretta tv e Pannella e Giachetti interrompono sciopero sete (21.04.2002): Marco Pannella per la seconda volta beve le sue urine (19.04.2002): Detenute scrivono a Pannella, "Caro Marco, lascia continuare noi" (16.04.2002): Annullate votazioni, Pannella prosegue sciopero sete (15.04.2002): Pannella beve l'ultimo bicchiere d'acqua ed avvia lo sciopero della sete (10.04.2002): Se domani ci sarà l'ennesima fumata nera, Pannella inizierà lo sciopero della sete (27.03.2002): Sospensione del Satyagraha e il rilancio al 12 aprile (22.03.2002): Pannella: Il mio sciopero della sete vuole aiutare il rientro nella legalità costituzionale (17.03.2002): Pannella: «E' un messaggio alle Camere» (17.03.2002): Pannella annuncia lo sciopero della sete <strong>Il segretario di Radicali Italiani stigmatizza il rinvio a tempo indeterminato del parlamento e chiede l'intervento del Capo dello Stato, nelle forme opportune, ovvero con un messaggio alle Camere</strong><p>Roma, 17 maggio 2002 - Il segretario dei Radicali italiani Daniele Capezzone, denuncia l'ennesimo rinvio della decisone per l'assegnazione dei 13 seggi ancora vacanti alla Camera dei Deputati, e definisce inaccettabile la decisione della Giunta di procrastinare a tempo indeterminato il ripristino della legalità costituzionale. <p>Da Capezzone giunge, dunque, un esplicito invita al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi a intervenire, nelle forme sancite dalla Costituzione, con l'invio di un messaggio alle Camere, che il Capo dello Stato aveva anche preannunciato nella fase cruciale delo sciopero della sete di Marco Pannella per il primo obiettivo del Satyagraha, il ripristino del plenum della Consulta. <p><strong>Rinvio inaccettabile</strong> In un comunicato il segretario di Radicali Italiani ha stigmatizzato la decisione di rinviare sine die la soluzione della vicenda dei seggi vacanti della Camera, sottolineando come anche in questa circostanza "le sedi istituzionali fungono da mero luogo di presa d’atto e di ratifica delle scelte compiute dalle segreterie dei partiti". <p>"Voglio ribadire - ha aggiunto - che questa decisione non è accettabile, e non è accettata dagli oltre 4mila cittadini che, con Marco Pannella, sono impegnati nel grande Satyagraha per il ripristino della legalità costituzionale. Tra loro, centinaia di detenuti, costretti a constatare quanto oggi, in Italia, proprio le istituzioni della Repubblica siano, letteralmente, fuori-legge, cioè vivano ed operino al di fuori del perimetro delle leggi scritte". <p><strong>Ciampi intervenga con Messaggio alle Camere</strong> <p>"Dinanzi a questa scelta proterva e indecente, - ha concluso Capezzone - dinanzi a questa volontà di subordinare il rispetto della legge all’avvenuta intesa dei partiti su un qualche papocchio di loro gradimento, è ormai indifferibile l’intervento del Presidente della Repubblica. <br>E un intervento nelle forme sancite dalla Costituzione: un messaggio formale alle Camere, come lo stesso Presidente Ciampi aveva ipotizzato nelle scorse settimane. Con rispetto, mi permetto di dire al Presidente: se non ora, quando?".
    0:00 Durata: 5 min 7 sec