14 GIU 2000

Arringa dell'avv. Francesco Petrelli - Seconda parte

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 ore 28 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Arringa dell'avv. Francesco Petrelli - Seconda parte", registrato mercoledì 14 giugno 2000 alle 00:00.

La registrazione video ha una durata di 5 ore e 28 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • E' impossibile immaginare che Scattone sia stato protagonista della scena del delitto senza esser visto

    0:00 Durata: 11 min 25 sec
  • Audiovideo completo dell'arringa

    Indice dell'arringa <br>Corte d'Assise d'Appello del Tribunale di Roma, 14 giugno 2000<br> Documento audiovideo dell'udienza del Processo d'Appello per l'omicidio di Marta Russo. Presiede il giudice <strong> Plotino </strong>
    0:00 Durata: 2 ore 44 min
  • L' inspiegabile rischio cui si sarebbe esposto Scattone nello sparare dall'aula 6

    0:11 Durata: 5 min 51 sec
  • L'incerta percezione dello sparo e la difficoltà di individuarne la provenienza

    0:17 Durata: 6 min 51 sec
  • Non tutti i testimoni sono concordi nel dichiarare che "il colpo proveniva dall'alto"

    0:24 Durata: 7 min 29 sec
  • "Quando si utilizza un'arma silenziata" si creano delle "aree di inganno nella percezione del suono"

    0:31 Durata: 2 min 10 sec
  • Le chiare ricostruzioni di Ricci e Ditta

    0:33 Durata: 6 min 4 sec
  • L'estrema attendibilità della testimonianza di Ditta in merito alla posizione del capo di Marta Russo

    0:39 Durata: 9 min 24 sec
  • Il "refuso" riguardante la posizione del capo della vittima presente nella perizia di primo grado

    0:49 Durata: 9 min 55 sec
  • L'importanza dei singoli dati scientifici emergenti dalla perizia

    0:59 Durata: 6 min 16 sec
  • La corretta individuazione della traiettoria del proiettile parte dall'esame autoptico

    1:05 Durata: 6 min 56 sec
  • La conformazione del foro prodotto dal proiettile esclude la possibilità che quest'ultimo provenisse dall'alto

    1:12 Durata: 10 min 39 sec
  • Nessuno può accertare la provenienza della particella di bario/antimonio trovata sul davanzale dell'aula 6

    1:23 Durata: 5 min 3 sec
  • "Il giudizio di univocità di questa particella non può essere in alcun modo condiviso"

    1:28 Durata: 9 min 7 sec
  • "Non vi è antimonio nei proiettili prodotti dalla Heley" e "non vi è antimonio in quel proiettile" sparato contro Marta Russo

    1:37 Durata: 5 min 56 sec
  • Il proiettile sparato era di fabbricazione Heley

    1:43 Durata: 3 min 32 sec
  • Semplici ragioni di segretezza spingono la Heley a non rivelare le modalità d'impiego di fosforo e calcio nei proiettili

    1:46 Durata: 4 min 50 sec
  • "Bario ed antimonio non hanno caratteristiche esclusive dello sparo"

    1:51 Durata: 10 min 54 sec
  • La presenza di antimonio avrebbe dovuto comportare il rilevamento della presenza di piombo

    2:02 Durata: 3 min 42 sec
  • La valenza inquinante delle indagini condotte

    2:06 Durata: 11 min 21 sec
  • La mancanza di "risposte ragionevoli" alle questioni che questo processo pone

    2:17 Durata: 4 min 37 sec
  • I "ragionevoli dubbi" in merito alla prova scientifica ed alla prova dichiarativa

    2:22 Durata: 7 min 7 sec
  • Il collegamento esistente tra le deposizioni di Alletto e Liparota e quelle di Lipari pone in dubbio l'attendibilità di questa prova

    2:29 Durata: 6 min 16 sec
  • Le "irragionevoli soluzioni" date dalla sentenza di primo grado

    2:35 Durata: 5 min 42 sec
  • Conclusione: appello a che la ragione consenta ai giudici di secondo grado di "fare giustizia" in questo processo

    2:41 Durata: 2 min 31 sec