09 FEB 2001

Amato alla Conferenza Nazionale del Territorio

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 12 min 47 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Genova, 9 febbraio 2001 - Documento audio dell'intervento in videoconferenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuliano Amato, alla Conferenza Nazionale del Territorio promossa a Genova dal Ministero dei Lavori Pubblici.

Il Premier parla dei rapporti tra autorità centrale ed enti locali nella programmazione del territorio, sottolineando che "il vero valore aggiunto dell'interazione che le prime, abbandonando il tradizionale centralismo, hanno saputo creare, è la creazione, il perfezionamento, l'irrobustimento del capitale sociale di cui ogni territorio ha bisogno per essere
valorizzato".

Anche in questo senso, Amato ricorda come sia importante l'assunzione volta per volta della responsabilità da parte dell'ente competente e cita all'uopo il caso di Cornigliano, l'area della città di Genova, di cui molto si è parlato in questi giorni.

In proposito, il Presidente del Consiglio sostiene di avere l'impressione che in questo caso l'autorità nazionale sia stata vista "come una specie di jolly", da far entrare in funzione quando è difficile su scala locale esercitare le responsabilità.

"Eppure io, tra le istituzioni della Repubblica, rappresento quella che ormai ha la legittimazione democratica più debole, in sede locale abbiamo sindaci e presidenti di Regione eletti direttamente dai loro cittadini" -, afferma Amato, lasciando ai teorici della conferenza il compito di dare una risposta in merito al problema, che possa essere utile anche ai pratici.

leggi tutto

riduci

  • Giuliano Amato , presidente del Consiglio dei Ministri

    0:00 Durata: 12 min 47 sec