04 MAR 2001

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 55 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 4 marzo 2001 - Documento audiovideo della conversazione settimanale con Marco Pannella dagli studi di Radio Radicale sui temi dell'attualità politica e sulle iniziative dei radicali.

Conduce Massimo Bordin."Il magistero mondano della burocrazia cattolica, consegna al demonio la vita sociale, la nostra vita".

Rispondendo ad una domanda del direttore di Radio Radicale sulla vicenda di Novi Ligure, sulla famiglia e sui giovani italiani, Marco Pannella pone alcune riflessioni sul ruolo esercitato dalla Chiesa Cattolica anche in questa vicenda e sull'emarginazione o il silenzio delle altre
confessioni religiose.

Il leader radicale si occupa poi dell'attualità politica, dello sciopero della fame di Fausto Bertinotti, dell'alleanza dei Verdi con i Socialisti, delle dimissioni tardive di Rutelli, e dell'indifferenza di Gianfranco Fini rispetto ai temi Radicali, a cui rammenta che "la Costituzione della Terza Repubblica francese è stata votata con un solo voto di maggioranza ed è durata 60 anni".

Pannella torna ancora a parlare del Presidente della Repubblica, del quale esclude eventuali responsabilità nell'affaire Telekom ma conferma quelle di una cultura formatasi in Banca d'Italia.

Infine, in tema di elezioni, Pannella sottolinea la gravissima situazione della raccolta delle firme e lancia un appello agli ascoltatori radicali ed ai piccoli movimenti locali affinchè segnalino la loro eventuale disponibilità a candidarsi nelle file dei Radicali. .

leggi tutto

riduci

  • Le responsabilità della Chiesa nell'attualità italiana: «Si coglie l'occasione di Novi Ligure per aumentare il prepotere e la prepotenza della Chiesa»

    <strong>Indice degli argomenti trattati</strong><br>
    0:00 Durata: 7 min 24 sec
  • La famiglia italiana: «Produce il 91% dei casi di pedofilia che vengono considerati crimini e violenza, e non se ne parla»

    0:07 Durata: 9 min 36 sec
  • Il ruolo delle altre religioni in Italia: «I cittadini protestanti contribuiscono senza fiatare»

    0:17 Durata: 15 min 46 sec
  • I giovani italiani e la politica: «Siccome i giovani sono sensibili ad Emma Bonino e alla nostra tradizione non meno che agli altri, nei sondaggi si aboliscono sul piano scientifico quei giovani»

    0:32 Durata: 11 min 9 sec
  • La mancata risposta alle numersose denunce radicali: «Ciampi è ostaggio culturale prima ancora che politico»

    0:43 Durata: 8 min 28 sec
  • L'onestà dell'attuale Presidente della Repubblica: «Escludo che Ciampi abbia coperto dei disonesti, mentre invece per Scalfaro lo includo sempre con abbondanza e fino a prova del contrario»

    0:52 Durata: 9 min 28 sec
  • Le responsabilità di Ciampi: «Sono quelle di uno che ha la cultura della Banca d'Italia»

    1:01 Durata: 6 min 3 sec
  • I numerosi scioperi della fame di questi ultimi giorni: «Lo sciopero della fame di Fausto Bertinotti sta alla 'non-violenza' ghandiana, come il Mattarellum sta al maggioritario»

    1:07 Durata: 10 min 58 sec
  • Il convegno della Life: «La Life ha avuto la possibilità di divenire nazionale attraverso Radio Radicale»

    1:18 Durata: 14 min 21 sec
  • Il peso politico dei Radicali: «La Costituzione della Terza Repubblica francese è stata votata con un solo voto di maggioranza ed è durata 60 anni»

    1:33 Durata: 6 min 10 sec
  • Ancora sulle posizioni della Chiesa: «La 'sacralizzazione' è cosa superstiziosa meno ancora comprensibile di alcune cose che ci sembrano da non credere nelle altre religioni»

    1:39 Durata: 5 min 7 sec
  • La data delle elezioni: «E' pacifico che Rutelli, non dimettendosi in tempo, ha violato lo spirito della legge»

    1:44 Durata: 1 min 57 sec
  • La presenza dei Radicali alle prossime elezioni: «Chiunque di voi è disponibile a candidarsi e raccogliere le firme, quale che sia la sua storia, ce lo segnali»

    1:46 Durata: 9 min 2 sec