31 MAR 2001

Emma Bonino a «Il Tappeto Volante»

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 46 min 42 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 31 marzo 2001 - Documento audiovideo dell'intervento di Emma Bonino alla trasmissione "Il Tappeto Volante" di Luciano Rispoli, andata in onda su Odeon Tv.

Nel corso della trasmissione, la leader radicale spiega le ragioni che l'hanno spinta ad intraprendere l'iniziativa non-violenta del digiuno, ragioni che trovano fondamento nella volontà di affermare, dopo le numerose violazioni compiute dai media e soprattutto dal servizio pubblico televisivo, il diritto dei cittadini italiani a "conoscere per deliberare".

Rispondendo alle domande dei telespettatori, Emma Bonino si occupa inoltre di
ambiente, problema in riferimento al quale la discussione oggi pare relegata a pochi argomenti quali l'agricoltura biologica e la lotta agli organismi geneticamente modificati.

L'ex commissaria europea si dichiara contraria alla caccia e all'inspiegabile diritto venatorio riconosciuto ancora al cacciatore, mentre manifesta il suo favore per la diversificazione energetica, "un altro settore di perdita di potenzialità del nostro paese".

Circa i temi principali costituenti il programma elettorale della lista che porta il suo nome, Emma Bonino, sottolinea innanzitutto il valore della battaglia per la libertà della scienza, ma sottolinea anche l'importanza della proposta radicale di riforma delle pensioni, mediante l'istituzione di un sistema basato principalmente sui fondi di capitalizzazione, e del sistema sanitario, con la parziale privatizzazione e l'esercizio in convenzione delle strutture private.

La leader radicale infine ricorda l'estrema attualità (a fronte della prolungata impunità di Pinochet e Milosevic) della campagna per la ratifica del Trattato di Roma per istituire una corte penale internazionale permanente. .

leggi tutto

riduci

  • Le ragioni del satyagraha radicale: «E' il conoscere per deliberare ad essere negato nel nostro paese»

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 9 min 45 sec
  • Il ponte sullo Stretto di Messina: «Oggi dal punto di vista economico, non ha senso»

    0:12 Durata: 1 min 14 sec
  • Le pericolose prese di posizione del Centrodestra: «Il Centrosinistra non dice una parola nè di reazione nè di cosa vuol fare»

    0:13 Durata: 4 min 2 sec
  • Eutanasia e terapia del dolore: «Il diritto ad una morte dignitosa andrebbe riconosciuto»

    0:17 Durata: 2 min 12 sec
  • Tutela dell'ambiente: «Non credo che sia possibile sfamare 60 milioni di persone con l'agricoltura biologica»

    0:19 Durata: 1 min 40 sec
  • Il voto degli italiani all'estero: «E' un problema a cui si aggiunge quello dell'informazione dei cittadini all'estero»

    0:21 Durata: 2 min 34 sec
  • L'astensionismodei cittadini italiani: «Aver fatto fallire i referendum è stato un grave danno per il paese»

    0:28 Durata: 6 min 38 sec
  • La questione delle pensioni: «La nostra proposta è che si passi dal sistema attuale ai fondi di capitalizzazione»

    0:41 Durata: 4 min 16 sec
  • I problemi della sanità: «Sono per una parziale privatizzazione e per l'esercizio in convenzione delle strutture private»

    0:45 Durata: 1 min 52 sec
  • L'impunità di Pinochet e Milosevic: «L'unica soluzione possibile è quella di un tribunale permanente contro i crimini»

    0:47 Durata: 5 min 12 sec
  • La diversificazione energetica: «E' un altro settore di perdita di potenzialità del nostro paese»

    0:55 Durata: 5 min 10 sec
  • La presenza delle donne in politica: «Credo di essere l'unica capolista nel nostro paese»

    1:01 Durata: 2 min 7 sec