22 MAG 2001

Intervista-filodiretto con Pietro Folena

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 39 min 27 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 22 maggio 2001, 10:20 - Pietro Folena rispondendo alle domande di Roberto Iezzi per i microfoni di Radio Radicale ha delineato un quadro dell'attuale situazione interna ai Ds e all'Ulivo richiamandosi in particolare ai temi dell'unità delle sinistre con un coinvolgimento più ampio della base in contrasto con la tendenza di questi ultimi anni in cui i vertici dirigenti hanno svolto il ruolo predominante.

Il coordinatore della segreteria dei Ds, riferendosi alle consultazioni elettorali ed in particolare alle amministrative a Roma, ha affermato che le responsabilità per quanto riguarda
i disservizi nelle operazioni di voto "vanno accertate e chi ha sbagliato deve renderne conto" ma "bisogna convincere la gente a tornare a votare" in quanto questo voto "non sarà ininfluente anche per quanto riguarda l'equilibrio complessivo del Paese", una capitale "non eterodiretta da Arcore o da Milano" sarebbe infatti una "garanzia per una stagione politica equilibrata".

Folena ha quindi affrontato il tema del prossimo congresso dell'Ulivo, e ha ribadito la necessità di una maggiore apertura della sinistra tenendo in considerazione il successo della Margherita e le istanze più orientate al socialismo, ha rimandato però alle decisioni del congresso la messa in discussione dell'attuale leadership della coalizione di centrosinistra.

Per quanto riguarda l'alleanza con Bertinotti, il coordinatore della segreteria dei Ds ha ribadito la disponibilità dell'Ulivo al confronto tenendo però in considerazione il dato della percentuale di voti a Rifondazione, inferiore rispetto alle precedenti elezioni, e quindi da valutare con moderazione le possibilità di accordo.

Folena ha inoltre sostenuto che il "popolo di Seattle" non fa riferimento soltanto a Rifondazione ma differenti forze cristiane e di sinistra.

"Ho già iniziato a dialogare con il popolo di Seattle, importante raccogliere questo spirito critico e costruire azioni parlamentari, politiche e di governo che interloquiscano con le domande che vengono da questo mondo" In studio: Roberto Iezzi.

leggi tutto

riduci

  • Le consultazioni elettorali amministrative di Roma e i disservizi nelle operazioni di voto

    0:00 Durata: 1 min 46 sec
  • L'appoggio di Democrazia Europea a Tajani: "Un esempio della tradizione trasformistica che è stata un grave problema della passata Legislatura"

    0:01 Durata: 1 min 41 sec
  • Il Congresso dell'Ulivo: "Indispensabile una grande partecipazione democratica per creare le condizioni politiche affinché la maggioranza potenziale diventi effettiva"

    0:03 Durata: 2 min 23 sec
  • "Del tema della leadership vogliamo veramente discuterne a tempo debito. Anteporre aspirazioni e desideri personali al bene del partito sarebbe un errore tragico"

    0:05 Durata: 4 min 37 sec
  • "La fase costituente del nuovo Ulivo si è di fatto già aperta con le elezioni"

    0:10 Durata: 5 min 14 sec
  • "L'adesione di Amato ai Ds sarebbe graditissima ma ci interessa dare il senso dell'allargamento effettivo della prospettiva della sinistra"

    0:15 Durata: 1 min 35 sec
  • Radicali: "La nostra identità è stare nel socialismo europeo ma il problema è come si declina oggi il programma di una cultura moderan di sinistra per questo è importante aprire il dialogo anche con forze, come i Radicali e Di Pietro, che non sono tradizionalmente riconducibili al filone più classico della sinistra"

    0:17 Durata: 1 min 39 sec
  • G8, movimento antiglobal e dichiarazioni di Bertinotti: "Importante dialogare con Bertinotti ma non vedo all'orizzonte una ricomposizione facile delle ragioni della divisione della sinistra"

    0:18 Durata: 3 min 29 sec
  • Il rinnovo del contratto dei metalmeccanici e i Ds: "Sbagliato attribuire un significato politico, nessuna ricerca di spallata strumentale"

    0:22 Durata: 2 min 28 sec
  • La proposta-Pannella per i seggi vacanti alle liste senza 4%: "Lo spirito dell'idea di Pannella e l'intento di redistribuire questi eccessi fra le forze politiche è da condividere, bisogna vedere la compatibilità con le leggi vigenti"

    0:24 Durata: 2 min 25 sec
  • "Santoro è un uomo libero e indipendente, quando ha ritenuto di criticare duramente la sinistra l'ha fatto"

    0:27 Durata: 2 min 2 sec
  • Domande degli ascolatori

    <em>Spazio dedicato al filo diretto</em>
    0:29 Durata: 4 min 49 sec
  • "D'Antoni in campagna elettorale ha detto che non sarebbe mai andato con Berlusconi mentre Di Pietro è chiaramente una costola del centrosinistra e il suo appello a votare Veltroni è in coerenza con un disegno volto a fermare Berlusconi"

    0:34 Durata: 43 sec
  • Il voto degli italiani all'estero

    0:34 Durata: 41 sec
  • "Non è vero che Rauti voglia votare per Veltroni"

    0:35 Durata: 29 sec
  • "Il centrosinistra ha bisogno di un modello più orizzontale, più capace di coinvolgere"

    0:36 Durata: 1 min 48 sec
  • "Il Polo già comincia a rimangiarsi le promesse e visto che è stata fatta questa sceneggiata del contratto con gli italiani la sinistra verificherà la linearità dei comportamenti della nuova maggioranza"

    0:37 Durata: 1 min 38 sec