10 GIU 2001

Conversazione settimanale con Marco Pannella: Il giudizio sul nuovo governo e spunti per i lavori Comitato

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 ore 1 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 10 giugno 2001, h22:30 - I radicali vanno avanti nell'idea di costituire un monitoraggio dello stato di diritto e della democrazia in Italia.

Marco Pannella nella conversazione settimanale con il direttore di Radio Radicale, ne spiega le ragioni ed offre spunti ai lavori che il "Comitato lungo un mese" sta portando avanti.

Il caso italiano, secondo il leader radicale, non è certamente unico, tuttavia è, almeno, "particolarmente sintomatico rispetto agli altri".

E non si può certo dire che quello radicale sia un pregiudizio, se - aggiunge Pannella - avanzando istanze, proponendo
referendum e petizioni "nessuno come noi ha compiuto percorsi tipici della 'illusione' della pratica riformista nel nostro paese".

Tra i tanti episodi che hanno visto incassare il secco "no" di una formazione politica con cui pure avrebbero potuto combattere insieme una battaglia, il leader radicale ricorda il caso del Pdup nel '74, che preferì raccogliere firme contro il Msi, proprio mentre Pannella spiegava che la vera continuità col fascismo era dei "padri nobili" del welfare.

La confusione e l'illegalità della politica italiana si ripropone oggi con un bipolarismo che si è sviluppato "fuori dalla costituzionalità", in cui il Presidente della Repubblica "fa l'arbitro e non il garante", Giovanni Senzani decide "quali documenti tenersi e quali no" ed i magistrati sono equiparati di fatto a dei "funzionari di stato".

Non sorprende, dunque, se il nuovo governo che nasce in questo panorama ha già al suo interno una piccola corte che viene formandosi.

E' quella di Tremonti, novello ministro dell'Economia, a cui si deve - evidenzia Pannella - lo squilibrato peso della Lega nell'esecutivo del Berlusconi due: «Tremonti da un anno, se non due, consapevolmente sta costruendo la sua forza politica all'interno della corte del sovrano».

leggi tutto

riduci

  • Il peso della Lega nel nuovo governo ed il ruolo di Tremonti

    <strong>Indice degli argomenti</strong>
    0:00 Durata: 17 min 46 sec
  • Il bipolarismo italiano destinato a sviluppi sempre più anticostituzionali

    0:17 Durata: 15 min 56 sec
  • Commissioni d'inchiesta e scheletri nell'armadio: Cossiga, Pellegrino, Senzani

    0:32 Durata: 6 min 30 sec
  • Ridurre le remunerazoni dei giudici, funzionari di Stato

    0:39 Durata: 4 min 53 sec
  • Ciampi non ha sensibilità di tipo costituzionale

    0:43 Durata: 8 min 39 sec
  • I lavori del Comitato 'lungo un mese': trovare delle evoluzioni simpatetiche con il transnazionale

    0:52 Durata: 6 min 37 sec
  • Il caso italiano è sintomatico

    0:59 Durata: 23 min 16 sec
  • I rapporti interni ai Ds e le dichiarazioni di Velardi

    1:22 Durata: 11 min 15 sec
  • Antonio Martino alla Difesa: «Una scelta tipo PLI»

    1:33 Durata: 7 min 43 sec
  • Le elezioni in GB

    1:41 Durata: 9 min 14 sec
  • La continuità tra fascismo aveva e i nostri padri nobili della repubblica

    1:50 Durata: 10 min 2 sec