29 GIU 2001

Casini: Conferenza stampa al termine della visita a Regina Coeli

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 17 min 3 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 29 giugno 2001, 13:14 - E' la prima volta che un presidente della Camera visita il carcere a due passi da Trastevere.

Il 19 febbraio del '98 Luciano Violante era stato a Rebibbia ad assistere ad una partita di calcio tra deputati e detenuti.

Pier Ferdinando Casini, in una conferenza stampa al termine della visita, spiega che questa iniziativa, uno dei primi atti del Presidente della Camera, si colloca nella stessa linea di quanto intrapreso dal suo predecessore con l'apertura della Camera ai cittadini.

"Io vorrei anche che la Camera andasse dai cittadini - afferma.

"Che il Presidente della
Camera, non per la sua modesta persona ma per quello che rappresenta andasse tra la gente, soprattutto simbolicamente visitasse i luoghi della sofferenza di questo paese, per attirare l'attenzione dell'opinione pubblica, ma soprattutto del legislatore".

"E' giusto ricordare che in questo paese c'è anche gente che soffre".

Casini sottolinea che il suo gesto non deve passare come un messaggio di lassismo, ma riconosce il valore della funzione rieducativa della pena.

"E' giusto che questa gente paghi - rileva - ma è anche giusto che veda la fine del tunnel".

Dunque, rendere possibile il lavoro, tutelare la sanità all'interno degli istituti, e disingolfare il carcere, sono le priorità di fronte a questa "umanità sofferente".

Una sofferenza, aggiunge, l'ex presidente del Ccd, che tocca spesso anche la polizia penitenziaria.

Sovraffollamento, maggiore vivibilità in carcere, rispetto dei detenuti malati e lavoro in carcere, sono anche le richieste dei detenuti di Regina Coeli, contenute in un documento consegnato oggi durante la visita del Presidente della Camera.

Casini, tuttavia, dichiara di esser consapevole "della delicatezza del momento e della necessità di non mettere in movimento un castello di aspettative".

Ma di volere solo significare ai detenuti che "il parlamento ascolta". .

leggi tutto

riduci

  • Dichiarazione di Pier Ferdinando Casini

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 12 min 49 sec
  • Casini risponde alle domande dei giornalisti

    0:12 Durata: 4 min 14 sec