25 LUG 2002

Soldi ai partiti: Approvata la legge, continuano le polemiche (Le interviste di Radio Radicale)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 46 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Contro la volontà espressa dal 90,3% dei cittadini nel 1993 il Parlamento ha aumentato il finanziamento pubblico ai partiti politici.

Nonostante l'ampia maggioranza, non mancano le tensioni (tra Ds e Margherita).

Mentre si cerca una soluzione per MastellaRoma, 25 luglio 2002 - Anche il Senato ha approvato il disegno di legge sui rimborsi elettorali ai partiti politici.

Il provvedimento che innova la legge 3 giugno 1999, n.

157 porterà 125 milioni di euro all'anno.

In aula hanno votato contro soltanto Margherita, Udeur e Pri.

I senatori della Margherita intervistati da Radio Radicale la
definiscono «una legge pessima».

Non concordano gli esponenti della Casa delle Libertà.

Renato Malan, relatore del ddl, lo considera «un provvedimento necessario per evitare che i rimborsi dei partiti crollino a causa dell'inflazione».

Roberto Calderoli, senatore della Lega, sfida i dissenzienti a non accettare il tanto criticato rimborso.

«E' ora - dice - di finirla di proseguire in questa ipocrita abitudine di chi col voto si dichiara contrario e poi accetta i contributi».

Un'opinione non molto lontana da quella espressa dal presidente dei senatori Ds, Gavino Angius, il quale è convinto che in questa faccenda «ci siano un po' di ipocrisie».

Anzi, secondo Angius, è necessario «ridisegnare la legge per il finanziamento scrivendo una legge organica non solo ai partiti ma alla politica».

Un voto che ignora la volontà del 90,5% dei cittadiniIdee molto diverse rispetto a quelle espresse da un autorevole esponente della coalizione come Romano Prodi, che nel 1999, votando contro il testo di legge modificato oggi, ebbe a dire che «la scelta di finanziare o meno i partiti la deve fare il cittadino non il Parlamento».

Quella scelta - e stavolta sono solo i Radicali a sottolinearlo - è stata espressa dal 90,3% degli italiani il 18 aprile del 1993, con un referendum che abrogava il finanziamento pubblico dei partiti.

Il caso Udeur, le tensioni tra Ds e MargheritaTra le polemiche e le tensioni provocate dal voto di oggi, quella tra l'Udeur di Clemente Mastella e la Margherita di Francesco Rutelli.

Le due forze politiche sono a un passo dell'accordo che dovrebbe portare nelle casse del partito di Mastella il 20% dei rimborsi della Margherita, eppure continuano a litigare.

L'Udeur infatti, non essendosi presentato alle elezioni nella quota proporzionale, resta fuori dagli aumenti e deve vedersela con la Margherita per farsi girare la parte dei rimborsi che gli spetta.

Clemente Mastella ha fatto sapere che finché l'accordo non sarà firmato davanti ai notai, continuerà nel suo sciopero della fame.Ma c'è anche tensione all'interno della Margherita e tra la Margherita e i Ds.

Il gruppo del Senato, ha deciso ieri di cambiare orientamento rispetto alla Camera e di votare contro la legge sul finanziamento.

La decisione non è piaciuta all'ala degli ex democristiani, e così questa mattina, al momento del voto, Lamberto Dini, Tiziano Treu, Michele Lauria ed altri hanno lasciato l'aula rifiutandosi di votare contro la legge.

Come abbiamo visto, i Ds, rispondono accusando la Margherita di «ipocrisia».

leggi tutto

riduci

  • Massimo Villone (DS-U)

    Il testo del disegno di legge approvato<p><p><strong>Le interviste di Radio Radicale</strong><br><em>A cura di Claudio Landi</em>
    0:00 Durata: 6 min 11 sec
  • Il finanziamento pubblico dei partiti; TG2 Rai (1978); Spadaccia (1978); Pannella a Treviso (1997)

    <strong>Dall'archivio</strong><br><em>A cura di Aurelio Aversa</em>
    0:00 Durata: 30 min 20 sec
  • <strong>Altri servizi</strong> (24-07-2002) - <strong>Mastella annuncia lo sciopero della fame </strong> (14-07-2002) - <strong>Lettera di Capezzone a Panebianco </strong> (11-07-2002) - <strong>La Camera approva un aumento del 250% </strong>
    0:00 Durata: 30 min 20 sec
  • Il finanziamento pubblico dei partiti; Due Tribune referendarie Rai (1978) e (1993)

    0:00 Durata: 51 min
  • Renato Giuseppe Schifani (FI), capogruppo al Senato

    0:00 Durata: 1 ora 28 min
  • Willer Bordon (Mar-DL-U), capogruppo al Senato

    0:06 Durata: 5 min 6 sec
  • Renato Cambursano (Mar-DL-U)

    0:11 Durata: 3 min 37 sec
  • Tiziano Treu (Mar-DL-U)

    0:14 Durata: 1 min 46 sec
  • Lucio Malan (FI), relatore della legge

    0:16 Durata: 3 min 43 sec
  • Gavino Angius (DS-U), capogruppo al Senato

    0:20 Durata: 4 min 47 sec
  • Roberto Calderoli (LP), capogruppo al Senato

    0:25 Durata: 1 min 59 sec