31 LUG 2002

Radicali: Incontro con Daniele Capezzone a Toscana Tv

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 41 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Il segretario di Radicali Italiani rilancia il 'Modello americano' e, contro il terrorismo internazionale, ribadisce che l'unica arma è la democrazia.

Sfida a Martini in vista del Social Forum di FirenzePrato, 31 luglio 2002 - «Dare chance a noi significa darle al liberismo nel nostro paese».

Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani, usa poche parole per spiegare la ragione che dovrebbe spingere i cittadini a fare una scelta radicale.

«Io dico: 'Modello americano'.

Penso e spero che tanti italiani vogliano darci una mano» - dichiara Capezzonne ad Andrea Bonino autore
dell'intervista-dibattito a cui partecipano il giornalista cofondatore del Giornale, Marcello Staglieno, lo psicologo Eugenio Toccafondi e la docente di deontologia del giornalismo, Cinzia Gorini.

A loro, e agli spettatori di Toscana Tv, il segretario di Ri spiega che non si tratta di sposare la poltica che sta facendo George W.

Bush.

E' il «sistema America» che i radicali propongono.

«Il sistema America - osserva Capezzone - ha gli anticorpi per combattere i suoi stessi virus».

Dunque, anche una politica che non piace.

Analogo discorso è possibile sovrapporre alla questione mediorientale.

A prescindere dalla politica condotta dal governo Sharon.

Capezzone sottolinea quanta libertà vivono coloro che abitano in Israele rispetto ai cittadini siriani, per esempio.

Ed aggiunge: «Saddam Hussein e Bin Laden sono il frutto del fatto che non abbiamo compreso che la carta da giocare è la democrazia».

Quanto al fronte interno, la politica italiana - secondo Capezzone - anche a causa del sistema elettorale, si divide tra due blocchi contrapposti che però non sono alternativi: «Il mio vero terrore - osserva - è che alcune scelte economiche di questo governo siano simili a quelle del centrosinistra».

Altra nota dolente, l'informazione.

«La Rai - informa Capezzone - ha 11.000 dipendente di cui 1/5 sono giornalisti.

Eppure in questo momento non c'è un programma di approfondimento politico».

Ultima questione, e non per questo meno importante, la mancanza di dibattito sui temi che toccano più da vicino i cittadini che è riscontrabile nel nostro paese.

Capezzone fa l'esempio del Social Forum di Firenze, programmato per novembre - a quanto pare - alla Fortezza da Basso.

Su una questione come questa, che interessa i cittadini, l'uso del denaro e dei beni pubblici, il leader radicale invita «ad un pubblico confronto» il presidente della Regione Toscana, Martini.

leggi tutto

riduci

  • Introduzione

    <br><strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min 54 sec
  • Daniele Capezzone , segretario Radicali Italiani: «Dare chance a noi significa darle al liberismo nel nostro paese»

    0:00 Durata: 3 min 25 sec
  • Tutta la trasmissione

    0:00 Durata: 49 min 42 sec
  • Marcello Staglieno, senatore e giornalista cofondatore de "Il Giornale", sulla legge elettorale

    0:03 Durata: 2 min 31 sec
  • Daniele Capezzone: «Io dico: 'Modello americano'. Penso e spero che tanti italiani vogliano darci una mano»

    0:05 Durata: 5 min 44 sec
  • Eugenio Toccafondi, psicologo, sul rapporto tra radicali ed elettorato di sinistra

    0:11 Durata: 3 min 25 sec
  • Daniele Capezzone: «Il sistema America ha gli anticorpi per combattere i suoi stessi virus»

    0:15 Durata: 7 min 40 sec
  • Cinzia Gorini, giornalista e docente di deontologia del giornalismo

    0:22 Durata: 4 min 43 sec
  • Daniele Capezzone: «Non sono d'accordo con il governo Sharon, ma non c'è dubbio che sia l'unico democraticamente eletto in quell'area»

    0:27 Durata: 8 min 55 sec
  • Eugenio Toccafondi, su Santoro

    0:36 Durata: 47 sec
  • Daniele Capezzone, su Santoro, Fede e Zaccaria

    0:37 Durata: 6 min 2 sec
  • Marcello Staglieno, sulla privatizzazione della Rai

    0:43 Durata: 42 sec
  • Daniele Capezzone: «La Rai ha 11.000 dipendente di cui 1/5 sono giornalisti. Eppure in questo momento non c'è un programma di approfondimento politico»

    0:43 Durata: 1 min 42 sec
  • Daniele Capezzone: «Saddam Hussein e Bin Laden sono il frutto del fatto che non abbiamo compreso che la carta da giocare è la democrazia»

    0:45 Durata: 1 min 24 sec
  • Daniele Capezzone, sul Social Forum di Firenze: «Invito ad un pubblico confronto il presidente della Regione Toscana»

    0:47 Durata: 2 min 44 sec