03 DIC 2002

Ivan Illich: Intervento al convegno «Verdi di tutto il mondo»

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 6 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 3 dicembre 2002 - Filosofo e sociologo, pensatore di riferimento dei movimenti di contestazione e anti-autoritari fin dagli anni Sessanta.

Ivan Illich è morto ieri sera a Brema, dove insegnava.

Aveva 76 anni.«Descolarizzare la società», «Nemesi medica», «Disoccuppazione creativa».

I testi di Illich sono stati fonte negli ultimi 40 anni di appassionate discussioni in ambito pedagogico, ecologista e politico.Nato a Vienna nel 1936 da famiglia ebraica, Illich aveva studiato tra Firenze e Salisburgo (mineralogia, storia, psicologia, arte).

E' stato sacerdote dal `51 al`56 in una
parrocchia portoricana a Washington Heights, New York.

Ha fondato congregazioni religiose eterodosse a Cuernavaca in Messico.

Soprattutto, ha scritto saggi contro la scolarizzazione di massa, lo sviluppo, la salute a tutti i costi, il carattere «finto-liberale» delle istituzioni globali.Dal forum di Radicali.it Ivan Illich in ItaliaDall'archivio del Partito Radicale (01.01.85) - «Il ritorno del demoniaco» di Angiolo Bandinelli (24.03.84) - «Verdi di tutto il mondo» di Rosa Filippini (14.03.84) - «Dossier: dagli aiuti mi guardi dio...» di Marcello Crivellini e Mario Signorini (01.10.78) - «Radicali o qualunquisti?» (25.09.78) - «Dopo la svolta craxiana: radicali e socialisti» di Massimo Teodori.

leggi tutto

riduci

  • Ascolta l'intervento

    <strong>Università di Roma, 9 aprile 1983<br>Convegno promosso dagli Amici della Terra<br></strong>
    0:00 Durata: 1 ora 6 min