08 FEB 2003

Ds: Presentazione dell'inchiesta «Il lavoro che cambia» (con Fassino, Pezzotta, Angeletti ed Epifani)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 25 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Bologna, 8 febbraio 2003 - Sono stati presentati ieri a Roma, con una conferenza stampa, i risultati dell'«Inchiesta sul lavoro che cambia» promossa dai Ds, curata dal professor Aris Accornero, in collaborazione con la Sinistra Giovanile, l’Istituto Swg e il quotidiano l’Unità.

Quest'oggi, nel corso di un incontro all'Arci Benassi di Bologna, i dati sono commentati ed analizzati dai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Guglielmo Epifani, Savino Pezzotta e Luigi Angeletti.

Partecipano, oltre ad Aris Accornero, Mimmo Carrieri e Stefano Fancelli.

Introduce: il responsabile Lavoro dei Ds,
Cesare Damiano.

Conclude: il segretario nazionale dei Ds, Piero Fassino.L'indagine - Sono stati raccolti oltre 22mila questionari composti di quarantaquattro domande sulla situazione familiare, quella occupazionale, sugli aspetti, le valutazioni e le prospettive della condizione di lavoro e su alcuni problemi sociali e politici: pensioni, ruolo del sindacato, immigrazione, Europa.Dalle risposte date ai questionari emerge che la flessibilità è vista più come un ostacolo alla propria vita che una chance in più, e fa paura ad oltre il 70% degli interpellati.

L'incertezza sul proprio futuro lavorativo si proietta anche sul ''dopo'': quasi l'80% pensa che la pensione non sarà adeguata e mostra incertezza sul futuro pensionistico, e solo il 5% di una fascia di lavoratori giovani pensa che sarà adeguata.

leggi tutto

riduci