18 FEB 2003

«Iraq libero»: Intervista al giornalista curdo Shorsh Surme

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 17 min 22 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 18 febbraio 2003 - Shorsh Surme, direttore del periodico curdo Hetawi kurdistan e corrispondente della tv satellitare K-Tv, ha firmato l'appello di Marco Pannella per l'esilio di Saddam Hussein ed un governo transitorio dell'Onu in Iraq.

Pur dichiarandosi contro la guerra - «appartengo a un popolo a cui da anni viene imposta una guerra» - Surme spiega che è necessario spodestare il dittatore e, sotto un'amministrazione controllata, riscrivere la costituzione.

Sulla ferocia del regime iracheno non ci sono dubbi: il giornalista curdo racconta di migliaia di morti nel bombardamento con
armi chimiche di Halabja nel 1988, ma anche dell'operazione con cui tra l'88 e l'89 fu deliberato di risolvere definitivamente il problema curdo facendo sparire 182mila persone tra i dieci e i novanta anni.

leggi tutto

riduci