19 GIU 2003

Governo: Conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri (con Pisanu, Giovanardi, Fini, Prestigiacomo)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 3 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Immigrazione: via libera al decreto anti-sbarchi.

Fisco: varato il decreto salva-effetti sulle domande di adesione al condono scadute il 16 maggio scorso.

Un disegno di legge propone inoltre che tutti i locali pubblici dovranno chiudere alle tre del mattino.

Registrazione video di "Governo: Conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri (con Pisanu, Giovanardi, Fini, Prestigiacomo)", registrato giovedì 19 giugno 2003 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Governo italiano.

La registrazione video ha una durata di 1 ora e 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola
versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Giuseppe Pisanu, ministro dell'Interno

    0:00 Durata: 6 min 46 sec
  • La conferenza stampa

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 21 min
  • Roma, 19 giugno 2003 - La riunione del Consiglio dei ministri è terminata alle ore 11:50, poco dopo che il premier Silvio Berlusconi aveva lasciato Palazzo Chigi per Salonicco. Il governo ha dato il via libera al decreto salva-effetti sulle domande di adesione al condono fiscale scadute il 16 maggio scorso. Il precedente decreto, mai discusso dal Parlamento, era decaduto il 7 giugno. Il dl approvato oggi prevede anche una breve proroga fino al 30 giugno per aderire alla sanatoria fiscale. Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha invece firmato il decreto per il contrasto in mare dei clandestini, attuativo della legge Bossi-Fini, già siglato nei giorni scorsi dai ministri dell'Interno Giuseppe Pisanu e della Difesa Antonio Martino e, stamattina, da quello delle Infrastrutture Pietro Lunardi. Al provvedimento, che prevede la costituzione della direzione centrale per l'immigrazione, «manca - ha precisato Pisanu - il parere delle organizzazioni sindacali, alle quali verrà sottoposto». Quello sull'asilo sarà invece sottoposto all'esame conferenza unificata delle Regioni. Ancora: un disegno di legge approvato oggi dal Consiglio dei Ministri stabilisce che tutti i locali pubblici, discoteche e birrerie incluse, dovranno chiudere alle tre del mattino. Le discoteche, già dalle due, dovranno sospendere la vendita di alcolici, abbassare il volume della musica e attenuare le luci. Il provvedimento che lo stesso vicepresidente Gianfranco Fini ha ammesso che «farà discutere, anche se moralmente giusto».
    0:00 Durata: 21 min
  • Carlo Giovanardi, ministro per i Rapporti con il Parlamento

    0:06 Durata: 9 min 7 sec
  • Gianfranco Fini, vicepresidente del Consiglio dei ministri

    0:15 Durata: 57 sec
  • Stefania Prestigiacomo, ministro per le Pari opportunità

    0:16 Durata: 4 min 10 sec