25 APR 2004

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 49 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 25 aprile 2004Conversazione settimanale con Marco Pannella.

In studio: il direttore, Massimo Bordin.

Registrazione video di "Conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 25 aprile 2004 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 1 ora e 49 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Sommario di Massimo Bordin

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min 53 sec
  • La raccolta firme per il referendum

    I referendum. Quindicimila firme raccolte ai tavoli, nonostante la pioggia. Le firme di Cesare Salvi, Maura Cossutta, Vincenzo Vita ed altri. L'atteggiamento della sinistra ai tempi del referendum sul divorzio (la crisi del Compromesso storico) e la latitanza dei dirigenti Ds oggi (per evitare l'imbarazzo della sinistra che guarda al centro). La latitanza di Giuliano Amato. Il successo dei tavoli nella Basilicata ad amministrazione Margherita e Ds. La possibilità di autorizzare i dipendenti comunali come certificatori. Ancora: la latitanza di Enrico Boselli e quella di Alfonso Pecoraro Scanio (con l'eccezione di Paolo Cento). Un sapore antico che aiuta a comprendere meglio cosa accadde il 13 maggio 1974. Il ricordo di Loris Fortuna. Il mancato filodiretto con Piero Fassino. La mancata firma e la giustificazione di Marco Rizzo. Le difficoltà di Oliviero Diliberto.
    0:01 Durata: 11 min 38 sec
  • Complimenti a Paolo Bonolis

    La trasmissione televisiva di domenica sera. Quindici minuti ridotti da due censure (un momento imbarazzante e uno grave), in tutto: dodici minuti e quaranta secondi. Le interviste di Paolo Bonolis: la prima a Giulio Cossu sulle cellule staminali, la seconda al serial killer Donato Bilancia, con la questione della "morte utile". I complimenti di Pannella a Bonolis a fronte dell'attacco di Lucia Annunziata (il parallelo con la vicenda delle dimissioni dal TgUno di Gad Lerner). La candidatura di Berardi, scioperante contro la grazia a Sofri, con la Fiamma Tricolore. Ancora sulla polemica che investe Bonolis. Le candidature di Lilli Gruber e David Sassoli: il partito RaiTv. Le possibili dimissioni di Fabio Cattaneo e i pronostici in Rai.
    0:13 Durata: 12 min 53 sec
  • Verso il sesto congresso italiano del Partito radicale transnazionale

    La teoria della prassi e le forme del Partito radicale trasnazionale. La doppia tessera di Fausto Bertinotti. Il saggio sulla nonviolenza di Piero Sansonetti (attualmente in edicola). La scoperta di Karl Popper. Ancora sulla convocazione del congresso italiano del Prt: una sede in cui discutere tra italianofoni alla vigilia di queste elezioni europee, come già fatto in passato. La manifestazione domenicale, fortemente voluta da Emma Bonino, di celebrazione della vittoria del referendum sul divorzio e del ricordo di Loris Fortuna. La mancanza di rappresentanza di Radicali Italiani nel Partito radicale transnazionale.
    0:26 Durata: 5 min 25 sec
  • Il convegno sul Caso Italia

    La campagna sul referendum anche attraverso le pagine pubblicitarie sui quotidiani. Le differenze rispetto alle campagne dell'88. La globalizzazione dei temi: dall'antiproibizionismo all'Organizzazione mondiale della e delle democrazie. Il proibizionismo sull'alcol. Le difficoltà di pubblicizzazione del convegno del 30 aprile sul monitoraggio delle democrazie. Le prove dell'esistenza di un caso Italia: le difficoltà di informazione sul potere di grazia, la prassi anticostituzionale che ha sostituito molti punti della Carta costituzionale, l'eredità di Piero Calamandrei a Paolo Barile.
    0:31 Durata: 12 min 23 sec
  • La Riforma Radicale

    Le ultime esternazioni di Carlo Azeglio Ciampi e la resistenza dei giuristi a vagliarne la costituzionalità. "Tutto quel che il Presidente della Repubblica fa di politico, lo fa sotto la responsabilità del Governo": i due governi che governano l'Italia. La Corte Costituzionale come luogo deputato a <em>costituzionalizzare</em> le prassi anticostituzionali. La lezione di Borrelli. L'alternativa radicale nella rivendicazione del rispetto della parola e della forma, la grande Riforma radicale come la Riforma che ha investito il potere temporale della Chiesa (la Riforma radicale, carica di religiosità laica smarrita in tante chiese riformate, laddove la religiosità è intesa come momento non sacrale ma come momento massimo della forza e del diritto individuale, cioè la coscienza). La riforma americana complessiva e non totalizzante. La gradualità. Ancora sulla Riforma. I Montagnard.
    0:44 Durata: 7 min 52 sec
  • Il Caso Italia all'Europarlamento

    Il regime berlusconiano è l'ultimo di una serie e, dunque, solo il penultimo.
    0:52 Durata: 5 min 46 sec
  • La questione dei Montagnard e la dichiarazione di Castelli sulla grazia

    Matteo Mecacci a casa di Kok Ksor. La lettera del leader della Montagnard Foundation. Il processo non irreversibile di conversione nonviolenta dei Montagnard. La necessità di mettere in atto iniziative. Le dichiarazioni di Roberto Castelli che ieri ha auspicato il ritorno del potere di grazia nelle mani di Ciampi. La soddisfazione per la trasmissione Rai di questa sera, dove Pannella ha potuto dire: «Con Sofri ci occupiamo di una sola cosa, che è il detenuto comune. Ci occupiamo della giustizia e non della grazia». Il problema della protrazione della detenzione di fronte ad una condotta esemplare: per tutti, non solo per Sofri. La carenza di provvedimenti di grazia negli ultimi anni.
    0:57 Durata: 9 min 14 sec
  • La centralità dei radicali su tante questioni essenziali

    La sconfitta di Giuliano Amato nella corsa alla presidenza del Pse, nonostante l'appoggio dei grandi. La vittoria di Rasmussen. L'ennesimo articolo-insurrezione di Barbara Spinelli sull'Iraq, l'aderenza dei suoi articoli, anche quelli sull'Europa, agli orientamenti delle socialburocrazie europee. La corsa alla segreteria dell'Onu. L'iniziativa <em>Iraq libero</em>, fondata sull'alternativa alla guerra, che la campagna pacifista rendeva invece fatale e necessaria. "Libertà, vita del diritto e diritto della vita in luogo di quel guerra-pace che non riguarda la gente: questo era il nostro progetto". L'urgenza della guerra per motivi americani, non britannici. L'incidente sulla tortura reiterata, tra Elio Vito ed Alessandro Cé. La distrazione della sinistra in entrambi questi episodi ed oggi sul referendum sulla fecondazione assistita. La latitanza anche sull'Iraq. La realtà israeliana: il giudizio politico negativo verso le scelte del governo israeliano e la volontà degli israeliani di aderire all'Unione europea, la missione sionista di Israele verso la libertà. Ancora sull'Iraq: il problema dell'Iran, del Libano e della Siria. Il mondo repubblicano e bushano, fondamentalista in casa, incapace di esprimere i toni della radicalità liberante ma non passibile di critica da parte del centrodestra e del centrosinistra italiani. La centralità dei radicali su tutti questi temi, la possibilità dell'attacco come a Sana'a (è stato l'abc della democrazia). In vista delle prossime elezioni, però, i radicali non hanno nulla da vendere per finanziarsi.
    1:07 Durata: 18 min 59 sec
  • Collegamento con Michele De Lucia

    I dati di domenica: 2254 firme raccolte. Il totale sale a 16943 firme raccolte dall'inizio della campagna referendaria. Il boom referendario di Latronico (con Maurizio Bolognetti). Le dichiarazioni di Emma Bonino oggi al TgUno e al TgDue. Il passaggio sulle cellule staminali a <em>Domenica In</em> con il professor Cossu, l'accenno al referendum. La censura di questa iniziativa referendaria da parte di Rai e Mediaset. La raccolta nei Comuni ed il fai-da-te dei consiglieri comunali. Il referendum come sciagura per il Pci negli anni settanta, a fronte dell'unità della base con i radicali. Le tariffe abbordabili del <em>Foglio</em> e dell'<em>Unità</em> per la campagna referendaria. La politica che diventa grottesco. La possibilità dei consiglieri comunali di far da sé con il semplice ausilio di un timbro.
    1:26 Durata: 18 min 47 sec
  • La settimana che si apre

    Il convegno del 30 aprile sul Caso Italia: una carta di alternativa costituzionale e democratica nel nostro Paese. Il sesto congresso italiano del Prt. La presentazione delle liste per le Europee. Ancora sul referendum: la seconda firma per la liberatoria sui dati personali necessaria per le informazioni radicali.
    1:44 Durata: 4 min 17 sec