03 DIC 2001

MO: Dopo gli attentati, la reazione di Israele

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 17 min 15 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Dopo gli attentati dei giorni scorsi, è arrivata la reazione di Israele.

Bombardato il quartier generale dell'Anp.

Sharon: "Arafat è responsabile di tutto ciò che sta accadendo qui"3 dicembre 2001 - Dopo gli attentati dei giorni scorsi, è arrivata la reazione di Israele.

Elicotteri da combattimento israeliani hanno colpito con missili l'eliporto del leader palestinese Yasser Arafat a Gaza, all'interno del quartier generale dell'Anp.

Nell'attacco è stato distrutto l'elicottero di Arafat.

La Cnn ha mostrato le immagini di una densa colonna di fumo e le fiamme che si levano dalla zona colpita,
dove convergono ambulanze.

In Cisgiordania, a Jenin, i caccia F-16 israeliani hanno bersagliato la centrale di polizia della città sotto il controllo dell'Autorità palestinese.

Rientrato in anticipo dalla sua visita negli Stati Uniti, il premier israeliano Ariel Sharon ha parlato oggi alla nazione in una conferenza stampa durante la quale ha accusato Yasser Arafat di essere il responsabile dell'attuale grave situazione in Israele.

"Arafat è responsabile di tutto ciò che sta accadendo qui" - ha detto Sharon.

Il premier israeliano ha poi aggiunto: "Il presidente Bush si è dichiarato amico ed alleato di Israele ed i due Paesi combatteranno fianco a fianco la lotta contro il terrore.

Come hanno agito gli Stati Uniti, così faremo noi contro il terrorismo: non sarà una guerra facile né breve.

Israele non ha voluto la guerra, ci è stata imposta: è stato il terrorismo a volerla, Arafat a provocarla.

Il mondo non sapeva chi è Arafat, ora è venuto fuori il vero Arafat".

leggi tutto

riduci