16 DIC 2001

PdCi: 2° Congresso nazionale (giornata conclusiva)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 3 ore 19 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Bellaria (RN), 16 dicembre 2001 - L'ultima giornata del Congresso Nazionale del Partito dei Comunisti italiani è stata caratterizata dall'intervento del segretario uscente e riconfermato, Oliviero Diliberto: ''Straordinario questo congresso.

Siamo entrati in un modo e usciti in un altro, piu' forti, piu' consapevoli e con una grande interlocuzione con il mondo esterno''.Diliberto, inoltre, sottolinea che non e' stato siglato alcun ''patto elettorale con Di Pietro.

"Ho semplicemente detto - precisa - che con Di Pietro, che non e' una forza della sinistra, faremo delle battaglie sui temi che
condividiamo, come la legalita".''La strategia del nostro partito - aggiunge - e' quella dell'unita' delle forze della sinistra, ed e' del tutto evidente che io sono piu' vicino ai Ds che a Di Pietro o a Mastella.

Non e' dunque una alleanza, e' un raccordo per evitare di essere schiacciati''.Il convitato di pietra del congresso dei comunisti italiani è stato Rutelli, il quale ha dato forfait all'ultimo momento.

Per rimediare alla sua assenza di ieri, egli ha inviato un messaggio.

Ciò non ha però placato il malumore del segretario.

Diliberto, infatti, fa leggere dal palco il saluto "dei compagni portoghesi, purtroppo assenti perche' impegnati nella campagna elettorale per le amministrative", ma il messaggio di Rutelli no.A conclusione dei lavori è stato suonato l'inno dell'internazionale.

leggi tutto

riduci