16 AGO 2004

Vittoria di Chavez in Venezuela: Filodiretto con l'on. Marco Zacchera

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 36 min 26 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 16 Agosto 2004 - Gli osservatori avallano il trionfo di Hugo Chavez, anche se l'opposizione denuncia frodi.

Almeno una persona è morta - una ragazza di 28 anni - e dieci sono rimaste ferite negli scontri durante il voto, ma le speranze di un annullamento dei risultati da parte degli osservatori internazionali sono rimaste vane.

Sia il Centro Carter sia l'Organizzazione degli stati americani hanno certificato la validità della vittoria di Chavez.

"Nel corso della notte non abbiamo trovato alcuna traccia di manipolazione" afferma l'ex presidente Usa Jimmy Carter , "la nostra tecnica che
ruota attorno al conteggio rapido, effettuato in un campione di seggi e paragonato al momento con i dati ufficiali, ha funzionato ovunque''.

Opposto il commento di Felipe Mujica, presidente del Mas (Movimento per il Socialismo), uno dei leader dell'opposizione venezuelana: "'Sono stati violati tutti gli accordi presi nei mesi scorsi con il Consiglio nazionale elettorale e con il governo.

'Gli exit poll ci davano in testa di quasi 20 punti'' e la ''distanza tra il si' e il no era tale che i risultati del Cne ci sono sembrati subito falsati.

Ma i nostri rappresentanti al Cne non hanno avuto alcun accesso alla documentazione arrivata dai seggi''.

L'Unione Europea, che ha rifiutato l'invito al monitoraggio in quanto non risultavano essere presenti le condizioni e la disponibilità reali per attuarlo, tramite una portavoce della Commissione Europea, fa saper che il voto è stato positivo e "al momento sembra una grande vittoria per la democrazia".

RadioRadicale è tornata a raccogliere le valutazioni di Marco Zacchera, parlamentare di An, membro della Commissione Esteri della Camera, recatosi a Caracas per svolgere un lavoro di osservazione in collaborazione con il Coordinamento democratico di opposizione.

leggi tutto

riduci