02 APR 2004

La politica dell'ONU e le proposte dei Radicali

[NON DEFINITO] | di Roberto Spagnoli - 00:00 Durata: 58 min 47 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Puntata di "La politica dell'ONU e le proposte dei Radicali" di venerdì 2 aprile 2004 , condotta da Roberto Spagnoli .

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 58 minuti.
  • Il sito della Lega Internazionale Antiproibizionista

  • Il sito dell'United Nations Office on Drugs and Crime

    <p><strong>Link utili</strong>
  • L'intervista ad Antonio Maria Costa, direttore esecutivo dell'Unodc

    <strong>A cura di Roberto Spagnoli</strong><p>Questo speciale è dedicato alla politica delle Nazioni Unite in materia di droghe e all'alternativa antiproibizionista proposta dai Radicali. <br>Prima di tutto potete ascoltare l'intervista con il direttore esecutivo dell'Unodc (United Nations Office on Drugs and Crime) Antonio Maria Costa che abbiamo realizzato il 26 marzo 2004. Con il responsabile dell'agenzia antidroga delle Nazioni Unite abbiamo parlato della 47a sessione della Commissione Narcotici dell'Onu riunitasi recentemente a Vienna, del rapporto tra traffico di droghe, proibizionismo e terrorismo, dell'eradicazione delle colture di canapa, della cosiddetta "lobby pro droga" e delle iniziative antiproibizioniste dei radicali, in particolare delle disobbedienze civili sulla cannabis e delle proposte di riforma delle Convenzioni internazionali sulla droghe. <br>Vi proponiamo, quindi, l'intervento di Marco Perduca al Notiziario Antiproibizionista del 29 marzo in cui il segretario della Lega Internazionale Antiproibizionista e rappresentante del Partito Radicale Transnazionale all'Onu commenta l'intervista a Costa e parla delle proposte e delle inizitive antiproibizioniste che i Radicali, attraverso la Lia, stanno portando avanti e sostenendo a livello internazionale. <br>Infine potete ascoltare l'intervista in cui Rita Bernardini, attuale tesoriera di Radicali Italiani, protagonista di venticinque azioni di disobbedienza civile e imputata in (per ora) ventidue procedimenti penali, risponde a Costa sull'accusa che il direttore dell'Unodc, a proposito delle cessioni gratuite di cannabis, rivolge ai Radicali e cioè di essere parte della "lobby pro droga" che a livello mondiale punta a mettere in discussione le convenzioni internazionali sulle droghe.
    0:08 Durata: 27 min 41 sec
  • Il commento di Marco Perduca, segretario della Lega Internazionale Antiproibizionista

    0:36 Durata: 19 min 41 sec
  • Rita Bernardini risponde a Costa a proposito delle disobbedienze civili dei Radicali

    1:21 Durata: 11 min 23 sec