05 FEB 2001

Intervista a Massimo D'Alema

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 2 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 5 febbraio 2001 - Documento audiovisivo dell'intervista di Roberto Iezzi a Massimo D'Alema sui temi di attualità politica.

Il presidente dei Ds attacca duramente Berlusconi sul conflitto d'interesse e si dichiara ben disposto a siglare dei patti di non belligeranza con Rifondazione.

Rispetto alla denuncia dei radicali sulla cancellazione dell'informazione, D'Alema ha da un lato affermato di comprendere le "ragioni della protesta", ma anche di ritenere eccessivo il peso che le forze politiche danno alla comunicazione politica radiotelevisiva nel clima di generale disaffezione alla
politica.

Il vero problema per D'Alema è rappresentato dallo strapotere di Berlusconi, "padrone unico dell'Agorà", ma anche l'ammissione della inefficacia della legge sulla 'par condicio', rispetto ad una situazioni in cui mancano televisioni libere e "la libertà di una televisione non si può imporre per legge".

leggi tutto

riduci

  • Election day: "Quando Berlusconi parla di brogli da parte della sinistra rende impossibile il dialogo, lui ha proposto l'election day e ora organizza i cortei di protesta"

    <strong>Indice degli argomenti trattati da Massimo D'Alema durante l'intervista</strong><br>
    0:00 Durata: 3 min 23 sec
  • "Votare in successione è un'ipotesi irragionevole"

    0:03 Durata: 38 sec
  • "Bossi come presunto presidente del Consiglio mi sembra un danno enorme per l'Italia"

    0:04 Durata: 2 min 28 sec
  • "Fare i sondaggi quando non ci sono i candidati ha solo un valore propagandistico"

    0:06 Durata: 2 min 18 sec
  • Presunto incontro con Fini sul confronto elettorale con Mantovano a Gallipoli: "Una falsa notizia, ma trovo bizzarro che Mantovano non si ripresenti nel collegio di Lecce dove è stato eletto"

    0:08 Durata: 2 min 10 sec
  • Conflitto di interessi: "Il codice prevede la inelegibilità, ma Berlusconi nel '94 ha fatto risultare Confalonieri come titolare delle concessioni"

    0:10 Durata: 5 min 20 sec
  • Murdoch - Mediaset: "Sarebbe preferibile che questa azienda venisse controllata da investitori italiani ma Berlusconi non vuole rinunciare al vantaggio politico dato dal controllo di Mediaset"

    0:16 Durata: 2 min 47 sec
  • I manifesti elettorali del centrosinistra: "Era inevitabile che si cercasse di essere presenti per dare la sensazione della possibilità di scelta"

    0:19 Durata: 2 min 35 sec
  • Il voto a destra dei lavoratori dipendenti: "Il populismo di destra penetra negli strati popolari a causa del diffondersi di nuove paure ma questo non autorizza Berlusconi a presentarsi come presidente operaio"

    0:21 Durata: 2 min 44 sec
  • "Dopo la crisi della sinistra vogliamo costruire in Italia una più grande forza del Socialismo europeo"

    0:24 Durata: 8 min 42 sec
  • Le critiche di D'Amato al Governo: "Spero che il presidente di Confindustria tenga presente il principio dell'indipendenza politica delle grandi organizzazioni sociali"

    0:33 Durata: 3 min 34 sec
  • Lo strappo politico con Rifondazione: "Difficile un accordo politico programmatico ma si deve ragionare su forme di non belligeranza"

    0:36 Durata: 3 min 55 sec
  • I rapporti con la Lista Bonino: "È un fatto positivo che esistano i Radicali ma non credo ad allenaze con loro"

    0:40 Durata: 5 min 16 sec
  • La cancellazione dei Radicali dall'informazione: "Ho l'impressione che si enfatizzi un pò troppo l'effetto e l'efficacia della tv, anche se comprendo le ragioni della protesta dei radicali. Il vero pericolo è lo strapotere di Berlusconi, e mi rendo conto dell'inefficacia della legge sulla par-condicio: in Italia mancano televisioni libere"

    0:45 Durata: 6 min 19 sec
  • Domande degli ascoltatori

    0:52 Durata: 5 min 33 sec
  • "Non mi sono ritirato dalla politica"

    0:57 Durata: 1 min 33 sec
  • "Non sono pentito di aver dialogato con Berlusconi ma mi dispiace di non aver avuto successo nel tentativo di una vera riforma maggioritaria"

    0:59 Durata: 1 min 29 sec
  • "La destra non eporta avanti il liberismo, quindi è importante che esista un'autentica posizione liberista espressa dai Radicali"

    1:00 Durata: 2 min 5 sec