30 MAR 2001

Conferenza stampa di Billè e Ambrosetti in apertura del III Forum di Cernobbio

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 47 min 56 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Cernobbio (CO), 30 marzo 2001 - Documento audiovisivo della conferenza stampa del Presidente di Confcommercio, Sergio Billè, del Presidente di Ambrosetti, Alfredo Ambrosetti e di Nicola Piepoli, direttore generale del Cirm, per l'apertura della terza edizione del Forum organizzato da Confcommercio in collaborazione con Ambrosetti sul tema: "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000".

Il presindente di Confcommercio nella relazione introduttiva ha svolto una riflessione critica sui dati emersi dal rapporto del Centro Studi Confcommercio presentato all'interno del Convegno e
propone tre linee guida di discussione.

"È necessario - afferma - capire come cambiare il sistema Paese in modo da accrescere le sue potenzialità sui mercati senza indebolire quelle regole di democrazia economica, di garanzia democratica che devono trovare in una fase di globalizzazione nuovi riferimenti", in particolare cercando di capire le politiche che l'Unione Europea intende adottare "per contrastare il predominio oggi esercitato sui mercati dagli Usa".

È pertanto fondamentale , a giudizio di Billè, che i due schieramenti politici maggiori si esprimano con chiarezza sui problemi legati al fisco e allo sviluppo del sistema produttivo.

 Il presidente di Confcommercio polemizza con il modo in cui è stata condotta la campagna elettorale da Ulivo e Casa delle Libertà: "I veri problemi del Paese - sostiene - sono rimasti sepolti sotto una vera e propria coltre di ipocrisia".

Le critiche di confcommercio verso il governo si sono concentrate sulla politica fiscale, che deve essere radicalmente rivista, e sulla politica occupazionale: "Il problema dell'occupazione - afferma - necessita una politica sostanzialmente diversa da quella fin qui seguita".

Pur riconoscendo al governo che alcuni passi sono stati fatti ritene irrisorio il numero dei posti di lavoro creati dal '92 (complessivamente meno di 300.000) e ricorda che "nel Mezzogiorno la maggioranza dei giovani non riesce a trovare occupazione se non nel sommerso".

Per quanto riguarda il centrodestra e l'intervista di Tremonti al Sole 24 ore, Billè sostiene che "riproporre la legge Tremonti, dei cui benefici le pmi non possono usufruire, sarebbe un salto nel passato remoto".Infine il presidente della Confcommercio tocca i temi relativi alle riforme amministrative: "In questa campagna elettorale resta un enigma assoluto la ristrutturazione dell'apparato dello Stato e la privatizzazione delle imprese".

leggi tutto

riduci

  • Il rapporto del Centro Studi Confcommercio

    <br>Link:
  • Alfredo Ambrosetti, presidente Ambrosetti, introduce il convegno

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 7 min 25 sec
  • Sergio Billè, presidente Confcommercio

    0:07 Durata: 18 min 1 sec
  • Nicola Piepoli, direttore generale Cirm

    <em>Illustrazione del sondaggio Confindustria</em>
    0:25 Durata: 10 min 34 sec
  • Sergio Billè: "Alla globalizzazione delle corporation preferisco una globalizzazione diffusa". "Il capitale umano e l'organizzazione ci possono far vincere le battaglie nella globalizzazione"

    <em>I relatori rispondono alle domande dei giornalisti</em>
    0:36 Durata: 2 min 22 sec
  • "È necessario dare centralità al mercato, in modo che possa verificarsi una svolta nella politica fiscale per gli imprenditori che non sono industriali"

    0:38 Durata: 2 min 20 sec
  • "Noi vorremmo capire quali priorità si pongono i vari schieramenti per le riforme all'interno del patto di stabilità"

    0:40 Durata: 2 min 38 sec
  • "I commercianti sono davvero tanti e non è possibile pensare a schieramenti compatti"

    0:43 Durata: 46 sec
  • Nicola Piepoli, sulla ricerca

    0:44 Durata: 1 min 47 sec
  • Alfredo Ambrosetti: "Se la concertazione è un modo per arrivare all'unanimità è importante ma non c'è nulla di più antidemocratico dell'obbligo dell'unanimità"

    0:45 Durata: 2 min 3 sec