05 MAG 2001

Rutelli presenta il patto con le Federcasalinghe: "Deve essere più facile avere dei figli"

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 29 min 27 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 5 maggio 2001 - Conferenza stampa di Francesco Rutelli per la presentazione del "patto" sottoscritto con la Federcasalinche di Federica Gasparrini.

L'occasione è proprizia per una serie di impegni: "Nel mio governo ci sarà il piu' alto numero di donne che vi sia mai stato nella storia della Repubblica", questa la prima, e quindi la possibilità che la stessa Gasparrini faccia parte della squadra di Governo anche se ha fatto professione di prudenza, dal momento che "i ministri li nomina il Capo dello Stato" e dunque ha aggiunto "devo essere necessariamente prudente prima delle elezioni
altrimenti compirei uno sgarbo istituzionale".Il candidato premier soprattutto, però, ha illustrato il programma dell'Ulivo per il sostegno alla famiglia, con un programma preciso che si contrappone agli slogan della destra: "Deve essere più facile avere dei figli".

Rutelli annuncia un ridisegno della politica fiscale, attraverso la detassazione dei redditi medio-bassi per i nuclei familiari: niente Irpef per le famiglie con due figli fino a 45 milioni di reddito e quindi una maggiore durata del periodo in cui la madre riceve l'estensione dell'assegno di maternità: da tre a sei mesi e quindi una graduale estensione, fino a garantire il sussidio per i primi tre anni di vita del bambinoRutelli attribuisce una ulteriore duplice valenza all'accordo con l'associazione di Gasparrini: la sicurezza domestica e la sicurezza alimentare ed annuncia la volontà di istituire un'authority per la sicurezza alimentare rafforzando il ruolo delle associazioni, dei cittadini, ed in tal senso affronta anche il problema dell'Ogm: "per noi vale la libertà di ricerca, ma anche il principio di precauzione: sulle nostre tavole arriverà solo cibo che siamo sicuri non faccia male".In precedenza Gasparrini aveva duramente attaccato Berlusconi: "Noi siamo testimoni dei suoi tradimenti, di parole dette e mai riconosciute, di voti presi e traditi, non solo insultati" ed ha concluso: "Il dolore per aver convinto in tempi lonntani ad aver votato in un certo voto ce l'ho ancora addosso".

leggi tutto

riduci

  • Francesco Rutelli, candidato premier del Centrosinistra, introduce

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 1 min 58 sec
  • Federica Gasparrini, presidente Federcasalinghe

    0:01 Durata: 7 min 5 sec
  • Francesco Rutelli: Gli impegni precisi con le federcasalinghe

    0:09 Durata: 15 min
  • "I ministri li nomina il Capo dello Stato, io devo essere necessariamente prudente prima delle elezioni altrimenti compirei uno sgarbo istituzionale"

    <br><em>Rutelli risponde alle domande dei giornalisti</em>
    0:24 Durata: 2 min 39 sec
  • Dichiarazione a Margine: "Bordon ha posto un problema serio che va risolto nell'interesse del paese e nei rispetti degli accordi internazionali".

    0:26 Durata: 2 min 45 sec