10 MAG 2001

Emma Bonino a Novi Ligure: "Una campagna elettorale inaccettabile"

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 21 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Novi Ligure (AL), 10 maggio 2001 - Emma Bonino è intervenuta nella conferenza stampa di presentazione dei candidati Giampiero Broglia e Daniele Capezzone."Il principio liberale del conoscere per deliberare sembra diventato in Italia più pericoloso dei tupamaros", così Emma Bonino ha commentato la campagna elettorale che è stata "tanto più vuota e priva di impegni, a parte i contratti sulla scrivania del ciliegio, su tempi, modi, modalità delle riforme e delle iniziative di cui questo Paese ha bisogno.

Tra una demonizzazione e un insulto sono passate una serie di amenità che neanche nei
Paesi sudamericani sono più accettate".

La leader radicale ha ribadito che le proposte dei due schieramenti maggiori per ridurre le tasse, aumentare le pensioni e improntare grandi opere sono assurde in quanto non tengono in considerazione il bilancio dello Stato; alle dichiarazioni di Buttiglione sulla possibilità di attuare tali proposte con i proventi delle privatizzazioni l'ex commissaria europea ha risposto ricordando che si tratterebbe di un'azione che andrebbe contro le leggi italiane e le direttive europee e che né il Polo né l'Ulivo hanno specificato cosa si dovrebbe privatizzare, come e in che tempi.

Alle dichiarazioni di coloro, come Rutelli, D'Alema e Berlusconi, che ritengono che non si possa discutere nel dibattito politico di temi quali l'eutanasia, la clonazione terapeutica, la RU 486 perché attengono alla coscienza individuale Emma Bonino risponde: "Non ci interessa la coscienza individuale né degli uni né degli altri, ci interessa sapere quale atto di governo vorranno proporre o imporre a questo Paese.

Non siamo riusciti a saperlo".

Per quanto riguarda il tema tanto amato dai due schieramenti, quello della sicurezza, Emma Bonino ribadisce la proposta radicale per l'antiproibizionismo sulla droga e sulla prostituzione.

Emma Bonino ha concluso proponendo una riflessione sulle prossime elezioni e sul voto utile: "Dai dati che abbiamo sembra chiaro che vincerà Berlusconi.

Credo che non sarà la sinistra attuale conformista, dirigista, socialdemocratica, burocratica che avrà attenzioni di controllo".

"Penso che questa funzione la possano avere, un gruppo di deputati e senatori radicali perché l'alternativa nel nostro paese è quella liberale".

A tal proposito porta ad esempio la candidatura di Luca Coscioni come fisicità contrapposta ai "sapientoni che in Commissione Sanità vorranno dichiarare che la vita dell'embrione è più sacra della sua". .

leggi tutto

riduci

  • Giampiero Broglia, candidato Camera Uninominale Piemonte 2

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 22 min 16 sec
  • Daniele Capezzone, candidato alla Camera collegio Piemonte 2

    0:22 Durata: 18 min 48 sec
  • Emma Bonino (problemi audiovideo durante l'intervento)

    0:41 Durata: 40 min 28 sec