22 GIU 2001

Marco Pannella ed Emma Bonino ricordano Massimo Finoia

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 9 min 27 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione audio di "Marco Pannella ed Emma Bonino ricordano Massimo Finoia", registrato venerdì 22 giugno 2001 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione audio ha una durata di 9 minuti.
  • Marco Pannella

    "Mi è arrivata la notizia da Diego Galli che gli è stato accanto come e molti altri con gioia che ora evidentemente vivono un momento di dolore che è vita anch'essa. Ho conosciuto Massimo Finoia nei lontanissimi anni dell'università, ha attraversato ben più di un trentennio la nostra conoscenza ma ci siamo ritrovati, l'ho ri-conosciuto da due anni trovando questa fedeltà profonda ad idee, speranze, parole, lotte che ha sempre avuto la bontà di riconoscere essere state comuni e averci guidato in territori che sembravano a lungo lontani e diversi. <br>Gli ascoltatori di Radio Radicale hanno avuto modo di conoscere il suo pensiero e vorrei ricordare come lucidissimo sulle sue condizioni di salute egli abbia voluto dar forza, dar corpo al grande Satyagraha di Luca, di Emma autroriducendo la sua terapia del dolore con letizia e gravità francescane. <br> Quattro giorni fa, Diego Galli mi aveva dato la notizia di un'operazione ultra-delicata andata bene secondo i medici e mi aveva detto che Massimo gli aveva affidato un messaggio per me, dicendo la guerra resta aperta ma ancora questa battaglia è vinta. <br>Ma forse Massimo, come accade a molti di noi, si era fidato del giudizio dei medici e io sempre di più mi rendo conto che l'esito delle operazioni non è tanto importante quanto l'esito post-operatorio. <br>Quarant'anni fa andai a trovare Ernesto Rossi, operato da Valdoni, stava benissimo, aveva superato brillantemente l'operazione, ci eravamo dati appuntamento pochi giorni dopo... poi una complicazione post operatoria... <p> "La guerra resta aperta", diceva, forse per le cose che gli importano, la guerra non è persa. <br>Lui è un uomo che ha ritrovato grande, rigorosa la sua fede in Dio, nella Rivelazione, nel Verbo, nel mistero rivelato e rivelantesi del nuovo testamento, della sua fede cattolica, e tra di noi è stato testimone anche di questo e lo dovremo sempre tener presente. <br> Consapevolmente era felice di questa drammatica occasione che avevamo insieme inventato e colto di questo suo impegno politico, ben sapendo che a questo punto era anche testimone della sua fede non solo nella libertà ma anche nel dio e nel mistero come gli appariva rivelato e come lo animava e lo allietava in questo anno di continue e tragiche notizie sulla sua salute e sulle metastasi che si scoprivano una dopo l'altra in ogni angolo del suo corpo.<br> Le sue parole saranno un buon viatico per proseguire nell'opera, o per tentare di farlo"<br> Roma, 22 giugno 2001 - Oggi è deceduto il Professor Massimo Finoia, docente universitario ordinario di economia, già preside della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università "Roma TRE", collaboratore de il Sole 24 ore. Affetto già da tempo da una grave forma di cancro si era candidato con la Lista Emma Bonino nel collegio senatoriale Lazio 6 in occasione delle ultime elezioni politiche e partecipò al Grande Satyagraha radicale autoriducendosi la morfina necessaria a lenire il dolore per la propria malattia. <br>Vi proponiamo la testimonianza di Marco Pannella e Emma Bonino<br><br>
    0:00 Durata: 7 min 34 sec
  • Emma Bonino

    "Ho conosciuto recentissimamente Massimo Finoia, l'ho conosciuto durante la campagna elettorale e ho apprezzato non solo l'umanità ma la fermezza e anche serenità, soprattutto quando ha deciso di unirsi a Luca nella riduzione delle terapie contro il dolore. <p> Mi impressionava questa sua serenità e questa sua decisione, credo che sia stato uno degli elementi che ha dato più forza a noi tutti, anche forza politica. Certo non si aspettava più di guarire ma proprio questa sua accettazione così serena ma anche determinata di volerne fare anche una lotta politica è stato per noi tutti, da punti di vista diversi, esempio di grande forza. <p> Ne sentiremo molto la mancanza nei tempi che ci aspettano e per la battaglia che vogliamo continuare a combattere anche con Luca Coscioni, credo che sarà una perdita per tutti da questo punto di vista.<p> Ci auguravamo di poter fare un altro pezzo di strada insieme. <br> A tutti, alla sua famiglia il mio affetto e la mia vicinanza"<p>
    0:07 Durata: 1 min 53 sec