19 LUG 2001

Ds: Veltroni parla di Roma e del G8, ma non dei Ds (Dibattito-Intervista con Paolo Graldi alla Festa dell'Unità di Roma)

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 19 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 19 luglio 2001 h21.25 - Valter Veltroni, intervistato dal direttore de Il Messaggero, Paolo Graldi, in occasione dell'incontro su "Roma, la città che verrà" presso la Festa de "l'Unità", ha affrontato i temi relativi al G8 e ha ribadito il suo "no comment" sulla crisi interna ai Ds.A Genova "c'è un'aria tesa", ha constatato il sindaco della Capitale, che ha espresso preoccupazione per la possibilità che si ricrei "quel clima pesante che abbiamo vissuto nei decenni alle nostre spalle".

Parafrasando "Il Pci ai giovani" di Pier Paolo Pasolini il sindaco di Roma ha affermato che gli
atti di violenza da parte dei manifestanti sarebbero degli atti contro "il poliziotto del Sud" e quindi in contraddizione con il messaggio del movimento, che chiede maggiore attenzione per "coloro che hanno meno".

"Il rifiuto della violenza dovrebbe essere la base di partenza" del movimento del Popolo di Seattle e "una manifestazione di forza pacifica" sarebbe la vera "vittoria del movimento".

"Il G8 andrà bene - ha sostenuto l'ex segretario dei Ds - se i grandi prenderanno qualche decisione" che affronti con forza il problema della fame nel mondo "perché tutte le volte che si sono riuniti negli ultimi anni hanno fatto dei piccoli passi in avanti e qualche passo indietro ma non hanno mai abbordato con la forza con cui avrebbero dovuto farlo il grande tema che dovrebbe diventare la grande questione della nostra epoca", e se "ci saranno migliaia di persone che pacificamente diranno che il mondo così non va bene e per cambiarlo bisogna tener conto delle persone che soffrono e che hanno meno"Secondo il sindaco di Roma "il G8 ha la possibilità di prendere delle decisioni importanti", e quelle che Veltroni ritiene fondamentali sono tre: "cancellazione del debito, varo di un fondo consistente per la lotta all'Aids e ad altre malattie in Africa e nei Paesi poveri, decisione di finirla con il G8 e passare almeno al G10, cioè chiamare a far parte di questa che ormai è un'istituzione anche quei continenti, l'Africa e il Sud America che oggi non sono rappresentati".

Il primo cittadino della Capitale ha anche sostenuto che avrebbe preferito trovarsi al tavolo del G8 per portare avanti la medesima politica per la definizione di regole per governare la globalizzazione.In conclusione Veltroni, pur ribadendo le ragioni del suo "no-comment" sul dibattito interno ai Ds, ha sostenuto di guardare "in modo positivo al dibattito interno al partito" e ha auspicato che vi sia una "ricomposizione vera" dell'Ulivo perché se non si rafforzerà la coalizione ma "si tirerà fuori a ridosso delle elezioni", gli elettori non crederanno più all'Ulivo come progetto politico.

leggi tutto

riduci

  • Nicola Zingaretti, segretario sezione romana DS, espone l'iniziativa per la cittadinanza onoraria al premio Nobel per la Pace

    <strong>Indice</strong>
    0:00 Durata: 3 min 48 sec
  • "Spero che questo G8 andrà bene ma c'è un'aria tesa"

    <strong>Indice degli argomenti</strong>
    0:03 Durata: 9 min 28 sec
  • Il movimento antiglobal

    0:13 Durata: 14 min 27 sec
  • "Quando gli Usa dicono no alla ratifica del Protocollo di Kyoto le cose cominciano male"

    0:27 Durata: 2 min 44 sec
  • "La vittoria del movimento sarebbe una dimostrazione di forza pacifica"

    0:30 Durata: 2 min 43 sec
  • Dibattito interno ai Ds

    0:33 Durata: 5 min 31 sec
  • Le politiche per Roma (problemi audiovideo durante l'intervento)

    0:38 Durata: 9 min 53 sec
  • I finanziamenti dello Stato per Roma

    0:48 Durata: 5 min 15 sec
  • Viabilità e trasporti

    0:53 Durata: 7 min 53 sec
  • Le politiche sociali nella capitale

    0:53 Durata: 11 min 28 sec
  • La vendita del patrimonio immobiliare del Comune e il progetto per gli asili nido

    1:05 Durata: 5 min 9 sec
  • Taxi: "Sì all'aumento delle tariffe a condizione di maggiore flesibilità"

    1:10 Durata: 1 min 19 sec