31 OTT 2001

Afghanistan: Usa e GB cercano appoggi in Medio Oriente

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 6 min 59 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Mentre Tony Blair è in visita in Medio Oriente, dove ha incontrato il re saudita Fahd e il presidente siriano Bashar al-Assad, gli Stati Uniti chiedono alla Turchia di inviare truppe in Afghanistan.

Negli Usa aumenta intanto il numero di morti per l'antrace, e Bush chiede al Congresso decisioni rapide per rilanciare l'economiaUltimo aggiornamento: 31 ottobre 2001 h20.00 (CET)Il premier britannico Tony Blair prosegue la sua visita in Medio Oriente per rafforzare la coalizione per la guerra contro il regime talebano, che supporta l'organizzazione terroristica al-Qaeda.

Blair in Arabia Saudita e
in SiriaBlair ha incontrato in Arabia Saudita il re Fahd, con cui ha discusso della crisi afghana e del processo di pace in Medio Oriente.

Il premier britannico si è recato anche in Siria, un fatto di importanza storica, visto che si tratta della prima visita ufficiale dopo oltre 30 anni.

La Siria ospita e protegge più di 10 organizzazioni terroristiche palestinesi, tra cui Hamas e al-Jihad.

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha ribadito la condanna agli attacchi dell'11 settembre ma ha espresso contrarietà nei confronti dell'attacco anglo-americano in Afghanistan, asserendo che è importante rintracciare le motivazioni delle tensioni mondiali nella politica estera statunitense.

Tony Blair ha ricordato in particolare che si sta combattendo una guerra contro il terrorismo e non contro l'Islam.

Gli Usa chiedono aiuto alla TurchiaGli Stati Uniti hanno chiesto alla Turchia, la seconda potenza militare della Nato, di inviare truppe in Afghanistan.

Rappresentanti del governo di Ankara hanno reso noto che stanno valutando positivamente la richiesta dell'amministrazione Bush di inviare in un primo momento consiglieri militari nel Nord dell'Afghanistan e in un secondo tempo valutare la possibilità dell'invio di truppe.

Il primo ministro turco Bulent Ecevit ha chiarito che non è stata ancora presa alcuna decisione in merito.

La Turchia ha comunque in precedenza annunciato la disponibilità a fornire addestramento per l'opposizione afghana.

Negli Stati Uniti sale il numero di morti per antraceÈ morta la dipendente dell'ospedale di laringoiatria di New York, una donna di 61 anni, che ha contratto la pericolosissima infezione da antrace.

Le vittime Usa dall'inizio degli attentati bioterroristici salgono dunque a quattro, dopo il fotografo della American Media, Bob Stevens ed i due postini di Washington.Positive ai test sull'antrace, inoltre, le lettere con della polvere sospetta giunte all'ambasciata americana a Vilnius in Lituania.

Alla conferma ufficiale ha fatto seguito l'immediata chiusura e decontaminazione dei locali e l'avvio di un trattamento antibiotico preventivo per i dipendenti.

Secondo quanto riportato da Cnn, sono in corso intense indagini per scoprire se anche le abitazioni private siano obiettivi di buste all'antrace, spedite attraverso le poste statunitensi.

Anthony Fauci del National Institutes of Health ha spiegato che dopo gli ultimi casi è necessario investigare anche in questa direzione.Recessione: Bush chiede al Congresso decisioni rapide Oltre all'antrace e alla guerra in Afghanistan, gli Stati Uniti si trovano a dover fronteggiare una situazione economica interna messa a dura prova dagli attacchi dell'11 settembre.

Il presidente Usa, George W.

Bush ha affermato la necessità che il Congresso acceleri i tempi per il varo di un piano per la ripresa economica, visto che la crisi ora in atto è "la peggiore negli ultimi 10 anni".

Dopo l'11 settembre "sono state spese somme ingenti per la sicurezza" - ha dichiarato, ma ora è necessario focalizzare l'attenzione sulla ripresa economica.

Bush ha affermato inoltre che "bisogna incoraggiare gli investimenti" e "aumentare ed estendere il sussidio di disoccupazione a coloro che hanno perso il lavoro a causa degli attacchi dell'11 settembre".

leggi tutto

riduci