20 FEB 2002
europa

UE: Confernza stampa di Bolkestein sulla direttiva sui brevetti per software informatico

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 35 min 31 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Bruxelles, 20 febbraio 2002 - La commissione ha presentato una proposta per una direttiva sulle invenzioni connesse al software informatico.

La proposta della Commissione - ha spiegato Bolkestein - vuole "definire delle regole chiare ed uniformi per le invenzioni che si avvalgono di software informatico e in particolare determinare quando queste invenzioni possano o meno usufruire della protezione offerta da un brevetto.

Le norme vigenti per quanto riguarda il software informatico risalgono agli anni '70 e questa proposta porterebbe finalmente l'Europa nel XXI secolo per queste invenzioni".In
sostanza la proposta direttiva consentirebbe la brevettabilità di tutte le invenzioni connesse al software informatico quando vengano applicati nuovi metodi o nuove idee in un modo innovativo, ma non sarà possibile brevettare software isolato.

Le attuali norme sui brevetti possono dare adito a delle interpretazioni completamente differenti e la Commissione vuole evitare barriere commerciali che si potrebbero creare nel caso in cui alcuni brevetti venissero riconosciuti solo in alcuni stati.

Per quanto riguarda "la proprietà intellettuale c'è - ha ricordato Bolkestein - una linea molto sottile che divide l'approvazione dell'innovazione garantendo che le società possano cogliere i benefici economici e dall'altro il rischio di soffocare la concorrenza".La Commissione "ha subito notevoli pressioni, per gli interessi economici che sono in gioco.

Ma il mio messaggio a queste lobbies - ha affermato - è semplice: nel mondo reale bisogna essere disposti ad accettare dei compromessi e accettare che gli interessi dei privati siano soppesati per raggiungere un giusto equilibrio rispetto agli interessi più ampi della società e alla possibilità di garantire la concorrenza".La Commissione ha cercato una via di mezzo tra l'open source e il modello americano in modo da trovare una soluzione "uniforme" alle problematiche connesso con la pubblicazione dei brevetti e i diritti dell'inventore. .

leggi tutto

riduci