17 MAR 2002

Legalità Costituzionale: Pannella annuncia lo sciopero della sete per superare lo scandalo di Consulta e Camera senza plenum

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 23 min 38 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Legalità Costituzionale: Pannella annuncia lo sciopero della sete per superare lo scandalo di Consulta e Camera senza plenum", registrato domenica 17 marzo 2002 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 23 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • <strong>Messaggio alle Camere del leader radicale: Il parlamento sia convocato ad oltranza fino all'elezione dei giudici e dei parlamentari mancanti</strong><p>Roma, 17 marzo 2002 - Nel giorno in cui si conclude la campagna di raccolta firme sulle 25 proposte di legge di iniziativa popolare e Daniele Capezzone conclude uno sciopero della fame durato 28 giorni (vai al servizio correlato), Marco Pannella annuncia l'intenzione di intraprendere uno sciopero della sete a partire da giovedì santo "fino a quando lo scandalo, <em>summa injuria</em>", della mancanza di plenum della Corte Costituzionale e della Camera dei Deputati "non sarà superato".<p><strong>Un messaggio alle Camere</strong><p>"Con questa iniziativa - ha proseguito Pannella - credo di lanciare con molta umiltà, un messaggio alle Camere, quelle che il presidente Ciampi non ha potuto e non può mandare".<br>"Così si è oggi presidenti della nostra Repubblica, non garanti, ma arbitri e ci si impantana nell'arbitrato e negli arbitrati e nell'essere arbitri come lo sport italiano spesso conosce". <p><strong>Convocazione del Parlamento ad oltranza</strong><p>Il leader radicale si è rivolto in particolare ai Presidenti delle Camere, chiedendo entro il giovedi che precede Pasqua, la convocazione ad oltranza del Parlamento e dunque, "fino a quando l'esito delle votazioni" non avranno restituito il plenum sia alla Corte Costituzionale che e alla Camera dei Deputati. <p>Se questo non accadrà, sarà sciopero della sete, che - ha concluso Pannella - è "forza di speranza, di successo, non di testimonianza, ma di alternativa civile e politica per la vita, contro quella strage di legalità che comporta poi sempre strage di persone e di popoli".
    0:24 Durata: 20 min 4 sec
  • L'annuncio dello sciopero della sete

    <br>Il leader radicale Marco Pannella<strong>Servizi correlati</strong> (22.02.2002): Dopo la denuncia di Ruperto, Ciampi scrive a Pera e Casini (16.02.2002): I Radicali denunciano l'Italia in sede Europea (11.02.2002): Un anno dopo anche Ruperto "striglia" il parlamento: «Eleggete i giudici mancanti» (25.01.2001): Andreotti d'accordo con Pannella: "Grave la mancata elezione dei due giudici costituzionali" (14.01.2001): Pannella denuncia la mancata elezione dei due giudici costituzionali
    0:40 Durata: 3 min 34 sec